facebook rss

Ascoli, Zanetti: «Col Trapani vogliamo vincere
Non siamo una corazzata,
ma una possibile outsider»

SERIE B - Domani (ore 21) prima di campionato al "Del Duca". L'allenatore debutta in B: «L'obiettivo sono i playoff, ma sarà il campo a dire dove potremo arrivare». Brosco e Petrucci recuperati, ma la formazione è top secret. I probabili undici. I tifosi ospiti sono 17

Paolo Zanetti alla vigilia di Ascoli-Trapani

di Bruno Ferretti

«Arriviamo al debutto con forti motivazioni e con la ferma volontà di vincere questa partita. Con tutto il rispetto per il Trapani, che non va sottovalutato, l’Ascoli ha tutti i mezzi e le qualità per centrare l’obiettivo». Parole chiare quelle di Paolo Zanetti, pronunciate nella sala stampa del “Picchio Village” alla vigilia del debutto.
«Rispetto a quella di Coppa questa é una partita molto diversa perché il campionato è un’altra cosa con tantissime motivazioni in più – aggiunge l’allenatore bianconero – in settimana i ragazzi si sono allenati con molta intensità. Abbiamo lavorato soprattutto sulle cose che non sono state fatte bene perché dobbiamo farle meglio».

Brosco è recuperato

«La formazione? Ho le idee chiare ma non anticipo niente. Neanche i giocatori sanno chi giocherà – prosegue Zanetti – posso dire solo che sono tutti disponibili. Brosco e Petrucci avevano qualche problemino ma sono abili e arruolati. Qualche ballottaggio? Sì c’è qualche ballottaggio ma dovrà essere così per tutto il campionato perché il posto bisogna sempre meritarselo».
Sul campionato. «Prevedo un campionato piuttosto equilibrato. Le squadre retrocesse dalla serie A hanno qualcosa in più ma come é sempre stato ci sarà qualche sorpresa – sostiene il trainer bianconero – l’Ascoli non è una corazzata ma ha tutte le carte in regola per disputare un buon campionato. Dobbiamo migliorare a livello mentale e come continuità di rendimento. L’Ascoli si pone come outsider. L’obiettivo è entrare nei playoff, poi sarà il campo a dire dove potremo arrivare».
Per Paolo Zanetti contro il Trapani sarà l’esordio assoluto in Serie B. «Non sono emozionato ma tutto concentrato sulla partita che é una delle 38 che dovremo disputare. Non è mica la finale di Champions…» No, caro Paolo, non è una finale di Champions, ma… una partita da vincere. Buon campionato a lei, alla squadra, alla dirigenza e naturalmente a tutti i tifosi bianconeri.

Al “Del Duca” il Trapani avrà al suo seguito 17 tifosi, che occuperanno il settore ospiti dei distinti nord-est.

Ivan Lanni

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni; Laverone,  Brosco, Valentini, D’Elia; Gerbo, Petrucci, Cavion; Ninkovic; Ardemagni, Scamacca. A disposizione: Fulignati,  Andreoni, Pucino, Ferigra, Quaranta, Piccinocchi, Troiano, Brlek, Chajia, Rosseti, Da Cruz, Di Francesco. Allenatore: Zanetti.

TRAPANI (4-3-3): Carnesecchi; Cauz, Scognamillo, Fornasier, Jakimovski; Aloi, Taugourdeau, Luperini; Ferretti, Evacuo, Golfo. A disposizione: Dini, Stancampiano, Da Silva, Cataldi, Scaglia, Tolomello, Martina, Colpani, Valenti, Nzola. Allenatore: Baldini.

Arbitro: Prontera di Bologna (assistenti Scarpa di Reggio Emilia e Palermo di Bari, quarto ufficiale Robilotta di Sala Consilina).

Stadio: “Del Duca”, ore 21.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X