facebook rss

Palio delle Ville, si comincia
con l’insediamento del Podestà

CASTEL DI LAMA - Sabato 31 agosto la 24esima rievocazione storica del “Palio delle Ville” che si apre con l’attesa cerimonia. I volti delle sei dame, il corteo, la sfida con i “giochi”, lo spettacolo pirotecnico

Le sei dame. Da sinistra, in alto: Rosanna Calvaresi, Pamela Marcelli e Monica Paolini. Sotto: Nadia Spinozzi, Simona Tacconi e Francesca Maria Cantalamessa

Sabato 31 agosto (ore 20) cerimonia dell’insediamento del Podestà di Castel di Lama, che apre la 24esima edizione del “Palio delle Ville”. Sono sei, ognuna rappresentata da una dama. Questi gli accoppiamenti del 2019: Francesca Maria Cantalamessa per Valentino-Cabbiano, Nadia Spinozzi per Sant’Antonio, Pamela Marcelli per Piattoni, Rosanna Calvaresi per Chiarini-Tose, Monica Paolini per Croce-Forcella, Simona Tacconi per Sambuco. Quest’ultima già dama della Quintana di Ascoli, per il Sestiere di Porta Romana, nel luglio 1999.

Ideata nel 1995 dal professor Giuseppe Marucci, la rievocazione si basa su due fatti storici certi come il Podestà, nominato ogni sei mesi ad Ascoli, che doveva regalare una balestra al Comune e la tregua della Seconda Guerra del Tronto (1556) alla quale partecipò il Comune di Castel di Lama, fondato solo nel 1543. Il corteo, che si conclude con i “giochi al campo”, è forte di 300 figuranti in costume, e sabato 31 agosto alle ore 20,30 ad aprirlo è il gruppo delle autorità, con in testa il Podestà (il sindaco) seguito da tre Massari (gli assessori), il Notaio comunale, il Balivo, il drappello delle guardie e la “Dama della Balestra” (Erica Tacconi, dama della Villa che ha vinto la precedente edizione del 2018).

Il corteo si avvia dalla zona Croce e procederà su via Roma. Alle 20,45, davanti al vecchio Palazzo comunale di Piattoni, il giuramento del Podestà e del Massaro e la lettura del Bando di Tregua della Guerra del Tronto. Alle 21,30 si riparte verso la zona della fiera, per arrivare alla pista di pattinaggio dove alle ore 22 inizieranno i giochi. Al termine sarà premiata la Villa vincitrice, poi alle 23,30 gran finale con uno spettacolo pirotecnico.

Uno degli obiettivi del “Palio delle Ville” è quello di entrare a far parte dell’Associazione Marchigiana Rievocazioni Storiche (Amrs). In questo senso, da tempo sono stati avviati contatti da parte del sindaco Mauro Bochicchio e dal professor Leonardo De Carolis con Giovanni Martinelli che presiede l’associazione

L’insediamento del Podestà nel 2018


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X