facebook rss

Ascoli: Padoin, Gravillon e Leali
gli ultimi colpi del mercato
Rosseti dice no al Cosenza
e salta pure il ritorno di Ciciretti

SERIE B - L'ex "cinque scudetti Juventus" ha firmato un contratto biennale. Il giovane difensore francese, gli ultimi due anni in B nel Pescara, arriva in prestito dall'Inter. Il brasiliano Alcantara è per la Primavera. Il nuovo vice di Ivan Lanni sarà l'ex scommessa della Juve. Salutano l'Ascoli il baby Midolo che va nelle giovanili del Sassuolo in A, il difensore Quaranta prestato al Catanzaro in C e, all'ultimo minuto, l'attaccante Di Francesco che passa al Fano. La "rosa" bianconera è composta al momento da 25 giocatori. De Feo resta dopo l'ultimo "no" al Teramo

Il presidente Giuliano Tosti e Simone Padoin

di Bruno Ferretti

Il difensore centrale francese Andrew Gravillon, 21 anni, nato nell’isola di Guadalupa, in prestito dall’Inter ma ultimi due campionati disputato con il Pescara, il portiere Nicola Leali, 26 anni, dal Perugia in via definitiva, il jolly di centrocampo Simone Padoin, 35 anni, svincolato dopo tre stagioni al Cagliari e da un glorioso passato con la Juventus. Contratto biennale per lui con opzione per il terzo anno. Sono questi i volti nuovi dell’Ascoli ingaggiati nei giorni conclusivi di un calciomercato davvero pirotecnico e ricco di colpi di scena. E aggiungiamoci anche Miguel Alcantara, 19 anni, difensore centrale acquistato dal San Paolo. Il ragazzo brasiliano giocherà nella Primavera ma all’occorrenza potrà essere utilizzato anche da Zanetti in prima squadra. E’ un acquisto di prospettiva: l’Ascoli ci ha investito 400.000 euro.

Sono partiti il portiere Fulignati, al Perugia in cambio di Leali, il difensore Quaranta in prestito al Catanzaro in Serie C e Midolo, difensore 18enne della Primavera, passato al Sassuolo in parziale contropartita di Gravillon. Il trasferimento di Fulignati al Perugia é stato ratificato in extremis, due minuti prima delle ore 22, orario stabilito dalla Federazione per la chiusura delle liste. Prima di chiudere la trattativa per Gravillon l’Ascoli ha trattato a lungo con la Spal il difensore Salomon ma l’elevato ingaggio del polacco ha reso impossibile l’operazione: un milione di euro. A pochi minuti dal “big ben” l’Ascoli ha ceduto in prestito al partner Fano )Serie C girone B) il 18enne attaccante Di Francesco, dodicesimo giocatore dell’Ascoli ceduto al club granata del dg Bernardini.

Ecco la sintesi della giornata conclusiva del calciomercato all’Hotel Sheraton di Milano dove per il gran finale si sono ritrovati dirigenti, direttori sportivi, procuratori e addetti ai lavori a vario titolo.

L’Ascoli ha cercato di piazzare altrove il centrocampista Piccinocchi, chiuso in bianconero dopo l’arrivo di Padoin, e almeno un attaccante fra Beretta e Rosseti. Ma alla fine sono rimasti tutti e tre. Per Rosseti si è fatto avanti concretamente il Cosenza ma l’attaccante ha declinato l’offerta. E questo rifiuto ha fatto saltare il ventilato ritorno in bianconero di Ciciretti dal Napoli che a poche ore dal “gong” conclusivo sembrava cosa fatta. É rimasto in forza all’Ascoli l’attaccante De Feo che ha respinto le offerte di varie squadre di Serie C, per ultima il Teramo.

I 25 DELLA ROSA 

PORTIERI: Ivan Lanni, Nicola Leali, Riccardo Novi.
DIFENSORI: Riccardo Brosco, Nahuel Valentini, Raffaele Pucino, Lorenzo Laverone, Andrew Gravillon, Erick Ferigra, Salvatore D’Elia, Cristian Andreoni.
CENTROCAMPISTI: Simone Padoin, Petar Brlek, Alberto Gerbo, Michele Troiano, Davide Petrucci, Michele Cavion, Mario Piccinocchi.
ATTACCANTI: Matteo Ardemagni, Gianluca Scamacca, Alessio Da Cruz, Lorenzo Rosseti, Nikola Ninkovic, Moutir Chajia, Giacomo Beretta.

Padoin

Gravillon

Leali

Fulignati

Di Francesco

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X