facebook rss

Tosti: «L’Ascoli in Serie A?
Non mettiamo pressione
Dopo Frosinone,
non sono riuscito a dormire»

SERIE B - Il presidente bianconero: «Abbiamo una squadra più forte, ma non carichiamola di eccessive responsabilità». Abbonamenti: raggiunta quota 3.875

Il presidente Giuliano Tosti (a sinistra) con l’allenatore Paolo Zanetti e il socio azionista Gianluca Ciccoianni (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

«La Serie A? É un traguardo molto impegnativo, meglio non parlarne per evitare troppe aspettative. Sono convinto che l’Ascoli sia una squadra di buon livello e competitiva ma ce ne sono almeno 4-5 come noi, e altre 4-5 più attrezzate in grado di puntare alla promozione diretta. I playoff sono il nostro obiettivo. Non dobbiamo mettere troppa pressione alla squadra, lasciamola giocare con leggerezza, con il sorriso. Di sicuro, rispetto al passato campionato, l’Ascoli é molto più forte».

È l’opinione di Giuliano Tosti, appassionato presidente-tifoso dell’Ascoli. Ammette che la squadra é migliore e che può puntare agli spareggi promozione, ma non va oltre. Per prudenza e forse anche per scaramanzia. «A Frosinone abbiamo incassato una sconfitta sicuramente immeritata sulla quale ha influito un errore della terna arbitrale – dice Tosti tornando all’ultima partita – un pareggio lo avrei accettato perché nel secondo tempo il Frosinone ci ha messo in difficoltà, ma la sconfitta no. Non ci stava proprio. É stata una punizione eccessiva».

«Il pareggio sarebbe stato risultato più giusto, alla vigilia avrei firmato anche 30 volte per un punto e invece… – aggiunge il presidente – il secondo gol, causato da nostri errori, mi ha fatto davvero male. Tornato a casa da Frosinone, sono andato a dormire ma ho trascorso la notte in bianco, senza chiudere un occhio. Adesso pensiamo alla prossima partita, dopo la sosta, con il Livorno che si é rinforzato».

ABBONATI A QUOTA 3.875 – Sono 158 le tessere per lo stadio “Del Duca” acquistate dopo la riapertura della campagna abbonamenti. É stata raggiunta quota 3.875 e, considerato che potranno essere acquistate fino a sabato 14 (giorno di Ascoli-Livorno), non sembra impossibile raggiungere quota 4.000.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X