Quantcast
facebook rss

Le fiaccole di Colle
per la Madonna del Chiarino
Un simbolo del post sisma

ARQUATA - Le decima edizione della fiaccolata andrà in scena il 14 settembre, con partenza da Santa Maria della Rocca, l'unica chiesa del territorio rimasta intatta dopo il terremoto. Un evento evocativo che mescola tradizione, trekking, storia e cultura. Nel pomeriggio il trekking all'eremo di Sant'Amico
...

 

Le fiaccole di Colle restano accese

di Luca Capponi 

Da dieci anni a questa parte, senza soste. Neanche nei giorni più bui dell’immediato post sisma. Le fiaccole di Colle, come il nugolo di case abbarbicato sulla roccia, resistono. Nella frazione-simbolo non può che essere così. Suggestione, speranza e un messaggio universale si intessono per la “Fiaccolata in onore della Madonna del Chiarino”, in programma il prossimo 14 settembre.
I ragazzi dell’associazione “Noi di Colle”, anche stavolta, si sono dati da fare per mettere su questo particolare evento. Che partirà da un altro simbolo del territorio, la magnifica chiesetta di Santa Maria della Rocca, gemma appoggiata su un costone di roccia a vegliare sul paese, l’unica del comprensorio arquatano rimasta intatta dopo le scosse del 2016/2017; l’appuntamento è in loco per le 19,30 con la partenza della fiaccolata, in un’edizione che presenta diverse novità.

La chiesa di Santa Maria della Rocca (foto Vagnoni)

In primis il trekking che da Colle giungerà all’eremo di Sant’Amico di Avellana, in rampa di lancio dalle 15, ove verrà accesa la fiaccola benedetta che poi alimenterà tutte le altre. Grazie al lavoro di  “Noi di Colle” e “Arquata Potest” è stato infatti riaperto il vecchio sentiero utilizzato tra il X e il XII secolo da eremiti quali Santa Adelpha, San Petrone, il beato Corrado da Offida, fra Pietro da Macerata e fra Angelo Clareno che decisero di dimorare tra questi monti, da loro considerati gli altari di Dio.

Colle di Arquata

Per motivi di sicurezza, le fiaccole da utilizzare saranno esclusivamente quelle fornite dall’organizzazione. Tutti i partecipanti dovranno essere adeguatamente equipaggiati (calzature da trekking) ed attenersi alle direttive degli organizzatori. Informazioni al numero telefonico 328.2089701.
Proprio alla chiesa di Santa Maria della Rocca è dedicato il libro di Gabriele Lalli, che verrà presentato alle 20,30. Un altro Lalli, Gianluca, sarà invece il protagonista del tributo a Rino Gaetano che andrà in scena alle 21,30. Non mancheranno, ovviamente, stand e buon cibo per consolare anche il palato, mentre dalla mezzanotte spazio al dj Faustino per tornare in pista a ballare. Le luci su Colle e su Arquata, almeno qui, continuano a restare accese.

Il Cristo torna a casa, tra le macerie: «Arquata, non ti abbandoneremo mai» E a Colle la fiammella resta accesa

Colle, il paese che resta in piedi «Le nostre rocce hanno sconfitto il sisma»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X