facebook rss

La fontana del Jolly,
una questione di mira

ASCOLI - Dopo il restyling dello scorso aprile, l’acqua non viene indirizzata bene e il marciapiede, e parte della strada, finiscono, per allagarsi. La proposta di un monumento dedicato alla Quintana

La fontana e il marciapiede di viale De Gasperi

di Andrea Ferretti

L’acqua non finisce dove dovrebbe finire e sia il marciapiede che parte della strada si allagano. La segnalazione giunge da un lettore di Cronache Picene e si riferisce a quanto accade in viale De Gasperi, ad Ascoli, strada meglio conosciuta come “Jolly”, dal nome dell’hotel peraltro ormai chiuso da anni. La fontana è quella restaurata e inaugurata lo scorso 6 aprile dal sindaco Guido Castelli, in piena campagna elettorale, circondato da assessori e consiglieri comunali.

Erano previsti getti d’acqua con giochi di luce, che rientravano nel progetto del restyling della vecchia fontana e dell’intero marciapiede che erano ormai diventati una sorta di pattumiera proprio a ridosso delle fermate dei bus urbani ed extraurbani, ma soprattutto dei pullman di turisti i quali, come primo impatto con la città di Ascoli, si trovavano di fronte a un quadro di abbandono e degrado. Da quel giorno la situazione è decisamente migliorata, per cui adesso è solo una questione… di mira.

Il lettore, che come tanti si augura che il problema venga risolto almeno prima dell’inverno («quando ghiaccia, faremo la pista di pattinaggio?» si chiede), avanza poi una proposta: «Visto che per molti turisti avviene lì il primo incontro con la nostra città, perché non metterci una statua dedicata alla Quintana visto che Ascoli è anche conosciuta come “La città della Quintana” e visto che il Campo dei Giochi dove si svolge la Giostra si trova solo a poche decine di metri?». E’ un’idea.

Il giorno dell’inaugurazione

Le prime prove dei getti d’acqua

Viale De Gasperi a nuova vita Giochi di acqua e di luci al posto delle vecchia fontana inaugurata nel 1955 da Gronchi (Tutte le foto)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X