facebook rss

L’Ascoli c’è: subito fra le prime
e quasi 7.000 spettatori al Del Duca

SERIE B - Per i bianconeri sei punti in tre partite. Entella, capolista a punteggio pieno, è la sorpresa. Deludenti Livorno, Cremonese e Frosinone. Big in ritardo e matricole di ferro

I tifosi dell’Ascoli in Curva Nord durante Ascoli-Livorno (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

Tre partite, sei punti. É positivo il bilancio dell’Ascoli in questo avvio di campionato. E poteva essere anche migliore se non ci fosse stata la sconfitta di Frosinone, ma va considerata come un incidente di percorso. La squadra di Zanetti in classifica si trova con altre squadre, che sono partite bene, a ridosso del vertice. E da quelle parti dovrà mantenersi.

Sorprende in vetta l’Entella a punteggio pieno: 3 vittorie, tutte per 1-0, e 9 punti in casella. Merita applausi la matricola ligure: ma durerà? I veri valori delle squadre non sono ancora emersi. Un elogio meritano altre due matricole come Pisa e Pordenone che non hanno accusato il salto di categoria e con l’entusiasmo della promozione sono partite col piede giusto. Il Pisa, imbattuto, conta 7 punti, il Pordenone 6. L’unica matricola finora nella… norma è la Juve Stabia, prossima avversaria dell’Ascoli sabato a Castellammare, che staziona nelle retrovie con un solo punto. Deludente, nelle prime tre tappe di questa Serie B, é stato il comportamento di Cremonese e Frosinone considerate un po’ da tutti fra le favorite per la promozione. Fin qui hanno raccolto solo 3 punti (una vittoria e due sconfitte). Poco. È già allarme, invece, per Trapani e Livorno fermi sul fondo a quota zero. E i toscani di Breda sono anche all’asciutto di gol.

Odoacre Chierico, 60 anni, ex bianconero

Tornando all’Ascoli c’e’ un dato assai positivo da evidenziare e riguarda il pubblico. Contro il Livorno al “Del Duca” c’erano quasi 7 mila spettatori: 4.197 abbonati e 2.585 paganti. Totale 6.782 per un incasso complessivo di 59.282 euro. Numeri importanti che sono la fotografia di un Ascoli in buona salute.

L’EX CHIERICO AL DEL DUCA – Sabato scorso al “Del Duca” a seguire Ascoli-Livorno c’erano numerosi amici del patron Massimo Pulcinelli, giunti da Roma e ospitati dall’Ascoli. Fra questi un ex calciatore bianconero: Odoacre Chierico, oggi 60enne, anche lui romano. Chierico, che ha giocato anche con Inter e Roma, in maglia bianconera ha disputato 15 partite nel campionato di Serie A 1989-1990 culminato con la retrocessione. Suo figlio gioca nella Primavera della Roma dove lui è stato per anni collaboratore dell’allenatore Alberto De Rossi.

Massimo Pulcinelli con Chierico (al centro) e altri amici presenti al “Del Duca”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X