Quantcast
facebook rss

Fermana-Samb, Montero:
«Derby da giocare con la testa,
ma vogliamo vincere»

SERIE C - «I miei sanno che affronteranno un avversario molto aggressivo, con due esterni bravi e pericoloso sulle palle inattive». Recuperati Rocchi, Miceli e Biondi. Al "Recchioni" oltre 1.000 tifosi rossoblù. Gli abbonamenti sono 1.817
...

di Benedetto Marinangeli

«Il leone caccia il coniglio o la zebra con la stessa forza». La metafora di Paolo Montero sintetizza la mentalità che ha dato alla sua Samb, a prescindere dall’ avversario Fermana o altro che sia. «Se vuoi essere protagonista in questo campionato – dice il tecnico uruguagio – devi giocare sempre allo stesso modo senza snaturarti. L’unico cambio che ci può essere è dovuto al clima o al terreno di gioco. Se il campo è brutto devi sempre avere un piano B ma la mia idea, anche a Fermo, è quella di essere propositivi e di fare gioco».

Paolo Montero (Foto Cicchini)

Numerose le difficoltà che la Samb troverà al Recchioni. A partire dalla forza della Fermana, per passare al terreno di gioco stretto e per finire all’ ambiente. «Per quest’ultimo aspetto – è sempre Paolo Montero che parla – bisogna avere la fortuna di trovare un arbitro con personalità. Sarà un derby da giocare con la testa. Vedo bene la Samb con i miei calciatori che sanno a cosa andranno incontro domani e conoscono l’importanza di questa partita. In questa parte di campionato tutti giocano più aperti. In futuro, quando la classifica si è delineata molti cambieranno l’atteggiamento tattico senza dimenticare, poi che a gennaio riapre il mercato. L’importante è andare avanti di partita in partita e mantenere sempre alta l’attenzione senza commettere errori».

Soprattutto quelli evidenziati in fase difensiva dalla Samb in queste prime quattro giornate. «Ho rivisto tutti gli incontri finora disputati – spiega Montero – e posso dire che tutti i gol incassati o le azioni più pericolose dei nostri avversari sono state determinate da ripartenze o da passaggi sbagliati tra difesa e centrocampo. Non sono state determinate da scelte tecniche dei nostri avversari ma derivano da nostri sbagli. Commettiamo ancora errori nella gestione del pallone mentre se ce l’hanno in mano gli altri non siamo mai stati sorpresi. Vedo la difesa bene ma ciò che conta  è essere aggressivi nella testa in tutte le partite».

Sulla Fermana, Montero è esplicito. «Una squadra che sa quello che vuole. E’ molto aggressiva ed ha due esterni veramente bravi nell’ uno contro uno. E poi è estremamente pericolosa sulle palle inattive. Addirittura ha il terzino sinistro che ha un fallo laterale che sembra un calcio d’angolo. Infine chiude bene gli spazi. E’ sempre una partita di calcio che vogliamo vincere. In questi derby, l’importante è la testa. Non bisogna farsi prendere dall’ ansia ma si deve restare tranquilli. Una gara – conclude il tecnico – da mestiere e da uomini».

Miceli è recuperato (Foto Cicchini)

FORMAZIONE – Montero recupera tutti gli acciaccati. Tra i convocati anche Rocchi e Biondi. Sul primo si deciderà all’ ultimo se impiegarlo o meno anche perché mercoledì prossimo i rossoblù torneranno in campo con il Modena. Poi ci sarà la trasferta di Ravenna. Il centrale riassapora il clima della prima squadra dopo oltre un mese di assenza. Completamente recuperato Miceli, mentre qualche problemino lo accusa Di Massimo, oggi tenuto a riposo precauzionale nella rifinitura. Ma domani l’esterno di Sant’ Omero sarà in campo al Recchioni.

TIFOSI – Saranno oltre 1.000 quelli della Samb che saliranno sul monte del Girfalco. Procede, infatti, spedita anche la vendita dei biglietti per la tribuna est che potranno essere anche acquistati al botteghino vicino al settore ospiti. Infine si è chiusa definitivamente la campagna abbonamenti. Sono state sottoscritte 1.817 tessere.

Fermana, conta solo vincere per sorpassare la Samb


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X