facebook rss

Fungaiolo abusivo tenta di raggirare
i Carabinieri Forestali:
denunciato e multato

ROCCAFLUVIONE - Strava raccogliendoli nei boschi quando si è imbattuto in una pattuglia della Stazione di Acquasanta Terme. Non solo non possedeva il tesserino abilitativo, ma ha anche fornito false generalità ai militari. La furbata gli fa rischiare ora fino a 5 anni di carcere e inoltre dovrà pagare una multa di 466 euro
Print Friendly, PDF & Email

Tempo di funghi, ma anche di guai. E’ quanto accaduto a un uomo che stava raccogliendo funghi ni boschi di Roccafluvione. E’ qui che ha incrociato una pattuglia di Carabinieri Forestali della Stazione di Acquasanta Terme i quali gli hanno chiesto le generalità e anche il tesserino di abilitazione per la raccolta dei funghi. A quel punto l’uomo ha detto di essere in possesso del tesserino, ma di non averlo con sè. Ed ha fornito i propri dati, che sono poi risultati essere falsi. E’ quello che hanno accertato gli stessi militari, i quali dopo una breve indagine lo hanno rintracciato e, una volta identificato (stavolta con i suoi veri dati), lo hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Ascoli.

Il fungaiolo dovrà rispondere di false dichiarazioni sulla propria identità rese a pubblico ufficiale. Un reato che prevede una reclusione da uno a cinque anni. E siccome i guai non vengono ma da soli, l’uomo ricorderà a lungo questa sua furbata perchè si è visto consegnare dai Carabinieri Forestali anche il verbale di una sanzione amministrativa pari a 466,67 euro per la “raccolta di funghi in mancanza di titolo abilitativo”. Titolo che in realtà lui non aveva.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X