Quantcast
facebook rss

Al “Riviera” arriva il Modena,
Montero suona la carica:
«Testa giusta e pedalare»

SERIE C - Il tecnico rossoblù: «Speriamo che vengano per fare una partita a viso aperto. Ho visto tutte le loro partite e dovevano avere i nostri stessi punti». Mercoledì mattina seduta di rifinitura dove saranno valutate le condizioni fisiche di Gelonese e Rocchi
...

di Benedetto Marinangeli 

«Sarà una partita bella e importante, con un bravo allenatore come Mauro Zironelli che ho visto all’opera con l’under 23 della Juventus». Presenta così il match di domani mercoledì 25 settembre (inizio ore 18,30) contro gli emiliani il tecnico della Samb Paolo Montero.

Mister Montero

«Il Modena -aggiunge- ha calciatori che sono bravi nell’uno contro uno, tre difensori con buoni piedi e che giocano bene la palla. Speriamo che vengano a San Benedetto per fare una partita a viso aperto. Loro sono offensivi, mettono otto giocatori davanti alla palla quando la prendono i centrali e fanno un 3-4-2-1 muovendosi molto bene e occupando gli spazi. Giocano bene in ampiezza e in un campo come il nostro è molto importante, perché trovi spazio dentro e sugli esterni. Affronteremo il Modena faccia a faccia. La loro classifica è bugiarda e ho detto ai miei ragazzi di non guardarla».
Montero, cosa dovrà opporre la Samb al Modena?
«Dobbiamo continuare con questa testa perché alla fine il lavoro paga. Un pizzico di fortuna, però, ci vuole sempre e con tutti gli allenatori che ho avuto è arrivata sempre al momento giusto. L’insidia maggiore cui andremo incontro domani sono i nostri avversari. Ho visto tutte le loro partite e dovevano avere i nostri stessi punti (gli emiliani sono a quota 5, ndr) perché non meritavano di perdere con Piacenza e Padova».
Zironelli opterà per un turn over visti gli impegni ravvicinati.
«Noi no. Ho solo qualche dubbio dovuto ad alcuni giocatori affaticati. Domani mattina effettueremo un allenamento ed in quest’occasione tireremo le somme. L’unico dubbio, al momento, riguarda l’utilizzo di Gelonese e Rocchi. Abbiamo in organico calciatori di 23-24 anni ed è impensabile fare il turnover. E poi la cosa migliore è giocare perché ti permette di entrare in condizione più presto. Le grandi squadre raggiungono il top quando disputano la Champions o le altre manifestazioni europee e nazionali».

Gelonese in dubbio

Il pareggio di Fermo ha lasciato un po’ di amaro in bocca.
«Bisogna essere felici di ciò che stiamo facendo ma sicuramente meritavamo qualcosa in più in classifica. A Pesaro abbiamo perso giustamente ma in altre partite abbiamo fatto di più. Secondo me ci mancano quattro punti. Il tifoso è sempre ambizioso ma ci vuole calma. Ci ha chiesto solo di uscire dal campo con la maglia sudata ed i ragazzi lo stanno facendo. Lo ripeto in classifica ci manca qualcosa».
Montero contro il Modena bisognerebbe evitare gli errori commessi al “Recchioni” ed in alcune delle precedenti partite.
«Gli sbagli commessi dai ragazzi sono solo colpa mia. Sono io infatti che li stimolo e voglio che giochino sempre palla a terra e che escano dall’area avendola al piede. Vogliamo essere protagonisti con il possesso del pallone nella metà campo avversaria. E poi se non provi non sbagli. Io ho fallito un rigore in Champions con la Juve perché l’ho voluto calciare. Altrimenti dicevo a Lippi che non lo tiravo. Questo vuole dire assumersi le proprie responsabilità».
I precedenti. In totale sono 15 i precedenti tra le due squadre in casa Samb, considerando anche la prestigiosa vittoria dei rossoblù di Sauro Trillini nell’incontro d’andata dei sedicesimi di finale di Coppa Italia del 1 ottobre 2003 al “Riviera delle Palme”: la Samb (in serie C1) batte il Modena (in serie A) di Alberto Malesani, 2-1 in rimonta grazie alle reti di Totò Criniti su rigore al quarto d’ora della ripresa e di Marco Taccucci dieci minuti dopo.

La Curva Nord della Samb

Nei 14 incontri di campionato il bilancio è di 9 vittorie rossoblù, 4 pareggi (tre 0-0) e una sola vittoria emiliana, proprio nel primo incontro disputato a San Benedetto. E’ il 5 maggio 1957 quando i rossoblù di Francesco Capocasale vengono battuti dal Modena di Manlio Bacigalupo. Seguono tre vittorie della Samb: quella in rimonta, 2-1, del 5 gennaio 1958 con il rossoblù Guglielmo (Mimmo) Mecozzi autore di una doppietta (allenatore Ugo Amoretti); il 2-0 dell’8 febbraio 1959 con le reti di Angelo Buratti nel primo tempo e di Giampaolo Menichelli nel secondo (allenatore Alberto Eliani) e il netto 3-0 del 27 marzo 1960 con l’esordio vincente di mister Leandro Remondini che sostituisce Alberto Eliani e conquista la vittoria dopo 10 giornate di digiuno (6 pareggi e 4 sconfitte). Le reti della Samb sono realizzate da Mimmo Mecozzi, Filippo Tasso e Franco Frilli.
Il Modena torna al Ballarin il 26 novembre 1961 costringendo i rossoblù di Osvaldo Fattori al terzo pari casalingo, 0-0 il punteggio. Altro risultato ad occhiali il 28 gennaio 1973 nel primo dei due scontri disputati in serie C. La Samb di Marino Bergamasco blocca la capolista di mister Stefano Angeleri. L’anno successivo, il 20 gennaio 1974, nell’esaltante torneo della promozione in serie B,  i rossoblù si impongono per  3-1. Subìta la rete canarina, realizzata da Aldo Gravante a metà del primo tempo, la Samb usufruisce di un calcio di rigore assegnato poco dopo la mezzora dall’arbitro Luciano Lupi di Genova.
Dagli undici metri Chimenti si fa parare il tiro dall’estremo difensore ospite Renato Piccoli ma il direttore di gara ordina la ripetizione, con forti proteste da parte del portiere del Modena che viene ammonito.Sul dischetto va ancora Chimenti che prima del tiro si ferma indicando all’arbitro che Piccoli si è mosso. Ancora polemiche vibranti. A questo punto il “Bomber” cede il tiro a Giancarlo Bianchini che realizza con Piccoli che continua a protestare fino ad essere espulso dal campo. Il Modena allenato da Armando Cavazzuti si ritrova in 10 e senza estremi difensori. Infatti il regolamento di allora prevedeva che doveva essere espulso anche il portiere di riserva. E così tra i pali va il futuro difensore rossoblù Mauro Melotti. La Samb fa sua la gara grazie alle reti nella ripresa di Peppe Valà e di Maurizio Simonato.
Due anni dopo in serie B, il 7 marzo 1976, il match tra rossoblù ed emiliani finì 0-0. Ma la Samb può reclamare per un gol annullato per fuorigioco a Mario Marina e per un rigore fallito da Francesco Chimenti. Il 10 aprile 1977 la Samb del duo di panca Nicola Tribuiani & Gigi Traini batte di misura 1-0 i gialloblu di Umberto Pinardi grazie alla rete di Carlo Odorizzi a dieci minuti dal termine.
E’ comunque la vittoria per 5-0 del 19 febbraio 1978 che rimane indelebile nella storia della Samb. I rossoblù, infatti, riescono a segnare con tutto il reparto offensivo dal numero 7 al numero 11. Nell’ordine Ferdinando Bozzi (1-0 al 17′), Otello Catania (4-0 al 10′ del secondo tempo), Francesco Chimenti (2-0 al 19′), Carlo Odorizzi (3-0 al 5′ st) e Francesco Guidolin (5-0 al 31′ st).
Lo scontro ritorna dopo quasi nove anni, sempre in B, per due stagioni di seguito. L’11 gennaio 1987 i rossoblù di mister Roberto Clagluna vincono la prima gara dell’anno solare per 3-1 grazie alle reti di Roberto Di Nicola Franco Selvaggi e Francesco Turrini. Per i canarini di Gigi Mascalaito il gol del momentaneo pari è di Sauro Frutti al 5’ del secondo tempo. Il 21 febbraio dell’anno successivo dopo tre mesi e mezzo e 12 turni senza vittorie (8 pareggi e 4 sconfitte), la Samb di Angelo Domenghini batte di misura, 1-0, il Modena di Mascalaito con rete di Andrea Galassi.
Le due squadre si ritrovano nella stagione 2016-2017. Finì 1-1, vantaggio rossoblù con Mancuso e pareggio di Basso per gli emiliani. Da segnalare il rigore parato da Manfredini a Mancuso oggi all’Empoli a nove minuti dal termine. Ed infine nel campionato 2017-2018, alla prima giornata di campionato la Samb si impose per 2-0 con reti di Troianiello e Valente. Ma quella vittoria fu vanificata dalla cancellazione del club emiliano per difficoltà finanziarie. Domani sarà tutt’altra storia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X