facebook rss

Rifiuti dalla Capitale,
interviene il vescovo D’Ercole:
«Percepisco il disagio
dei sindaci e delle popolazioni»

ASCOLI - L'alto prelato al fianco dei sindaci: «Arriverebbero in un'area già tartassata da miasmi e problemi conseguenti una grave cattiva gestione del problema rifiuti di un altro territorio. Necessario un cambio di cultura per promuovere la raccolta differenziata»

Il vescovo Giovanni D’Ercole (Foto Andrea Vagnoni)

«Svolgendo proprio in questi giorni la “visita pastorale” nei Comuni della vallata del Tronto, non posso non percepire il disagio dei sindaci e delle loro popolazioni che insistono sull’area della discarica di Relluce, in merito al paventato arrivo dei rifiuti da Roma, che tra l’altro arriverebbero in un’area già tartassata da miasmi e problemi conseguenti e a causa di una grave cattiva gestione del problema rifiuti di un altro territorio».

A tuonare non è uno qualunque ma il vescovo Giovanni D’Ercole, colui che guida la Diocesi di Ascoli. Che aggiunge: «Nell’esprimere solidarietà, ritengo altresì ribadire che è necessario un cambio di cultura per promuovere la raccolta differenziata e il riciclo in modo da trasformare il problema spazzatura da smaltimento rifiuti in risorsa e maturi sempre di più uno stile di vita che riduca gli sprechi nel rispetto della natura in linea con i temi che proprio in questi giorni saranno trattati durante il Sinodo sull’Amazzonia che sta iniziando in Vaticano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X