facebook rss

“Una Giornata per Bene”:
assaggia, impara, dona

ASCOLI - Sabato 23 novembre alla Bottega del Terzo Settore torna l'evento di degustazione e beneficenza. Venti laboratori di degustazione per saperne di più su quello che mangiamo ogni giorno. Dal pane all’olio, passando per il vino, la birra fino al gelato e al tè

Il buon pane

Venti laboratori di degustazione per saperne di più su quello che mangiamo ogni giorno. Dal pane all’olio, passando per il vino, la birra fino ad arrivare al gelato e al tè. Sabato 23 novembre dalle 9,45 alle 19 torna alla Bottega del Terzo Settore di Ascoli Piceno “Una Giornata per Bene”,  evento di formazione con finalità benefiche volte a sostenere progetti di agricoltura sociale.

Un evento pensato per valorizzare l’enogastronomia locale attraverso l’educazione alla qualità del consumatore finale. Docenti di spessore danno vita a un calendario di corsi su materie immancabili per l’identità del territorio come vino, olio, tartufo si aggiungono temi attuali sui quali c’è ancora poca trasparenza nel mercato: gelato artigianale, lavorazione delle farine, qualità della pasta e del pane, dolci natalizi.
Un’occasione per assaggiare, imparare e fare del bene in quanto il contributo volontario d’ingresso  (5 euro) sarà completamente devoluto in beneficenza al progetto “Orto di Paolo“, il centro diurno socio educativo riabilitativo di Ascoli per soggetti con autismo e disturbi pervasivi dello sviluppo o con gravi problemi di comunicazione e cognitivi.
La giornata si aprirà con un convegno sull’agricoltura sociale nel corso del quale interverranno alcune virtuose realtà locali che operano nel settore per raccontare la propria testimonianza, in aggiunta alla voce istituzionale della Regione Marche.
Tutte le informazioni sull’evento e il modulo per prenotare i laboratori di degustazione sono disponibili sul sito www.picenoefriends.it. “Una Giornata per Bene” è un’attività realizzata da “Amici per la Gola” insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno per il potenziamento dell’immagine enogastronomica locale nell’ambito del Masterplan Terremoto, il piano operativo di rilancio delle comunità colpite dal sisma.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X