facebook rss

Samb e il problema difesa,
troppe reti nelle ultime partite

SERIE C - Quindici gol subìti nelle ultime otto gare, quasi due di media a partita a fronte dei sei nelle prime sette giornate. Il rientro di Rocchi garantisce rapidità e maggiore interdizione a centrocampo. Stadio "Riviera delle Palme": definiti gli ultimi dettagli per la convenzione quinquennale di gestione

di Benedetto Marinangeli

Esiste un problema difesa in casa Samb? Se si vanno ad analizzare i numeri delle ultime giornate la risposta è positiva. Negli ultime otto incontri, infatti, i rossoblù hanno subito quindici reti quasi due di media a partita. A fronte di solo sei nelle prime sette gare. Inoltre il 3-0 di Bolzano fa il paio con quello rimediato al Riviera con il Vicenza. Insomma, il reparto arretrato rossoblù è in forte affanno. Montero, addirittura, al Druso nella ripresa ha cambiato i due centrali. Fuori Miceli e Di Pasquale, dentro Biondi e Carillo. E questo fatto la dice lunga sulle difficoltà incontrate dalla Samb.

Capitan Rapisarda (Foto Cicchini)

Analizzando poi le reti incassate, la modalità è quasi sempre la stessa. Rapisarda e compagni non hanno mai patito una predominanza di gioco da parte degli avversari, anzi sono stati proprio loro con disattenzioni, errori in uscita o in chiusura ad agevolare le reti. Purtroppo l’ennesima conferma c’è stata anche a Bolzano. Capitan Rapisarda, fenomenale quando c’è da attaccare in profondità, spesso non riesce a chiudere tutti gli spazi che vengono a crearsi quando gli attaccanti avversari attaccano dalle sue parti. Forse c’è qualche problema anche in fase interdittiva a centrocampo dove l’assenza di Rocchi il cui dinamismo è fondamentale si è fatta sentire. Ma spesso sono gli errori individuali a pregiudicare la solidità difensiva della Samb.

Ecco, quindi, che Montero dovrà trovare le opportune soluzioni tattiche. E’ probabile che contro la Feralpi Salò ci possano essere delle novità per quanto riguarda i due centrali difensivi. Se da una parte Miceli garantisce grande affidabilità in fase di costruzione del gioco ecco che potrebbe essergli affiancato un elemento più portato alla lotta e alla marcatura. In ballo, quindi, ci sono Biondi e Carillo con il secondo favorito. Il ritorno di Rocchi a centrocampo al posto dello squalificato Gelonese potrebbe dare alla Samb quel quid in più in interdizione che è mancato in queste ultime partite. La Feralpi Salò arriverà al Riviera carica dalla vittoria sul Padova e soprattutto forte della serie di risultati utili consecutivi inanellati dall’ arrivo in panchina di Stefano Sottili. In avanti poi può contare sull’ airone Andrea Caracciolo a segno consecutivamente da due incontri. In panchina, poi, ci sarà l’ex Francesco Stanco: 45 presenze e quindi gol in un anno e mezzo alla Samb. Bene dodici nella passata stagione e senza calciare rigori. Un professionista seri ed esemplare che in maglia rossoblù ha vissuto anche momenti difficili e critiche feroci da parte della dirigenza ma che ha sempre risposto sul campo con la massima professionalità.

QUESTIONE RIVIERA – La Samb in questi ultimi giorni ha ottemperato tutte le formalità di rito necessarie ad ottenere la gestione dello stadio per i prossimi cinque anni. Si tratta di una procedura negoziata e prevista dall’articolo 63 comma 2 del decreto legislativo n° 50 del 2016 (codice dei contratti pubblici) ed applicabile nel caso in cui non sia stata presentata alcuna offerta ai bandi pubblici precedenti. Il presidente Franco Fedeli ha firmato tutti gli incartamenti. Manca ancora l’ufficialità perché deve essere il Comune a dare l’ok a tutta l’operazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X