facebook rss

Clamoroso: Trapani e Juve Stabia
rischiano l’esclusione dalla Serie B

SERIE B - Indagine in corso della Procura Federale sulla posizione dell'imprenditore Fabio Petroni che dal 21 giugno al 9 luglio scorsi sarebbe stato socio di entrambe le società

L’esultanza di Ardemagni dopo il gol su rigore in Juve Stabia-Ascoli, giocata a Castellammare il 21 settembre e finita 1-5

La Serie B rischia un ribaltone a stagione in corso. La Procura Federale, infatti, è tornata a indagare su Trapani e Juve Stabia, in particolare su Fabio Petroni. L’accusa per l’imprenditore è di “avere rivestito contemporaneamente il ruolo di socio” in entrambe le società dal 21 giugno al 9 luglio scorso. Petroni non è la prima volta che finisce nel mirino del procuratore Pecoraro, visto che nel campionato 2016-17 finì ultimo in Serie B con il Pisa, scontando quattro punti di penalizzazione per inadempienze Covisoc.

La vicenda Petroni e l’indagine della Procura Federale mettono in serio pericolo il futuro di Trapani e Juve Stabia, che ora rischiano entrambe l’esclusione dal calcio professionistico. Le norme federali stabiliscono che: “permanendo l’inosservanza del divieto alla scadenza del termine, annualmente fissato, per la presentazione della domanda di iscrizione al campionato, le società oggetto di controllo non sono ammesse al campionato di competenza”.

Dall’avvio del procedimento disciplinare (il deferimento potrebbe arrivare a breve) sono sospesi i contributi federali, fino a eventuale pronuncia definitiva favorevole alle società.

L’Ascoli ha affrontato nel corso del girone di andata entrambe le squadre: il Trapani al “Del Duca” nella prima giornata vincendo 3-1 e la Juve Stabia alla quinta, in trasferta, vincendo 1-5. Due partite, due vittorie, sei punti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X