facebook rss

Ascoli, mister Zanetti:
«A Salerno con fiducia per vincere»
Ventura suona la carica: «Bava alla bocca»

SERIE B - In difesa rientra Gravillon, confermato Petrucci nel ruolo di play. Piccinocchi out. In attacco Scamacca e Da Cruz, mentre Ardemagni partirà dalla panchina. Campani in emergenza. Arbitra Baroni, fischio d'inizio alle 18. Sono 245 i tifosi bianconeri al seguito

Mister Zanetti al “Picchio Village” durante l’intervista della vigilia prima della partenza per Salerno

di Bruno Ferretti

«E’ stata una settimana di lavoro intenso, la vittoria sul Cosenza ha risollevato morale e fiducia, vincere in rimonta ci ha fatto ritrovare lo spirito agonistico, una caratteristica con la quale l’Ascoli può superare ogni avversario». Paolo Zanetti è partito per Salerno con un carico di fiducia. Sono 22 i calciatori disponibili, tutti meno Ninkovic (squalificato), Pucino e Piccinocchi (infortuni muscolari). «Mi aspetto, come sempre, una partita combattuta e difficile – ha aggiunto il tecnico – la Salernitana in casa vorrà vincere, ma troverà di fronte un avversario con lo stesso intento. Le mie prime 100 panchine? E’ un buon traguardo, ma Ventura ne ha collezionate oltre mille; numeri a parte, mi interessa fare punti con l’Ascoli».

Zanetti martedì prossimo a Genova in Coppa Italia farà turnover. «Ho una rosa ampia, in Coppa avrò l’occasione per far giocare chi finora è stato impiegato meno, come Beretta che martedì sarà in campo. Se ci sarà bisogno porterò anche qualche ragazzo della Primavera che sta facendo bene e meriterebbe visibilità. Vedremo come starà Piccinocchi».

Tornando al match con la Salernitana, in difesa rientrerà Gravillon al posto di Valentini con la conferma di Andreoni, Brusco e Padoin. A centrocampo il ritrovato Petrucci play, Gerbo e Cavion mezze ali, Brlek (favorito) o Chajia al posto di Ninkovic. In panchina uno fra Scamacca, Da Cruz e Ardemagni: forse toccherà il capitano. Sugli spalti, nel settore ospiti, 245 tifosi bianconeri.

Ventura, allenatore della Salernitana

SALERNITANA RIMANEGGIATA – «Non ci siamo esaltati dopo 3 partite consecutive e ora non dobbiamo abbatterci dopo due sconfitte. Non voglio una Salernitana intimidita, ma che abbia la bava alla bocca e faccia quello che deve e che sa fare. Non c’è altra ricetta, se non il lavoro, per migliorare la propensione offensiva. Sono soddisfatto di come il gruppo sta lavorando, ma abbiamo lasciato per strada tanti punti, spesso per colpa nostra, altre volte per meriti degli avversari. Siamo partiti sapendo che c’era da fare una strada e la stiamo percorrendo». Così ha detto Gian Piero Ventura, trainer della Salernitana, nella conferenza della vigilia.
I campani sono alle prese con problemi di formazione in tutti i reparti. In attacco manca Giannetti, in difesa Migliorini (squalificato) e Jaroszynski (infortunato), a centrocampo Firenze (influenzato). Dietro rientrano Billong e Pinto, davanti coppia africana composta da Gondo e Jallow.

LE PROBABILI FORMAZIONI

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Billong, Pinto; Lombardi, Akpa Akpro, Di Tacchio, Kiyine, Lopez; Gondo, Jallow. A disposizione: Vannucchi, Russo, Jaroszynski, Kalombo, Cicerelli, Morrone, Cerci, Firenze, Maistro, Odjer, Djuric, Giannetti. Allenatore: Ventura.
ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Andreoni, Brosco, Gravillon, Padoin; Gerbo, Petrucci, Cavion; Brlek; Scamacca, Da Cruz. A disposizione: Lanni, Novi, Ferigra, Valentini, Laverone, D’Elia, Troiano, Chajia, Ardemagni, Rosseti, Beretta. Allenatore: Zanetti.
Arbitro: Baroni di Firenze (assistenti Capone di Palermo e Dei Giudici di Latina, quarto ufficiale Dionisi di L’Aquila).
Stadio: “Arechi”, sabato 30 novembre, ore 18.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X