facebook rss

Furti di rame in ferrovia,
la Polfer identifica 65 persone

SAN BENEDETTO - L'Operazione "Oro rosso" ha portato gli agenti della Polizia Ferroviaria anche al controllo di ben 25 depositi di materiale ferroso. Obiettivo contrastare il fenomeno dei furti e ed evitare ripercussioni sui trasporti e disagi ai viaggiatori

Gli agenti della Polfer con in mano il rame ritrovato

Operazione “Oro rosso” della Polizia Ferroviaria nel cui mirino sono finite le tratte ferroviarie di San Benedetto, Grottammare e Cupra Marittima. Il blitz è stato organizzato per contrastare il fenomeno dei furti di rame, cioè materiale che in ferrovia viene usato per l’alimentazione della circolazione dei treni.

Alla fine sono entrati in azione 42 agenti di Polfer Marche-Umbria-Abruzzo, anche con cinque pattuglie automontate, i quali hanno identificato ben 65 persone e controllato 25 depositi di materiale ferroso. L’attività preventiva della Polizia Ferroviaria è servita anche per evitare pesanti ripercussioni sulla regolarità dei trasporti e conseguente disagio per i viaggiatori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X