facebook rss

Arrestata coppia ascolana:
erano in auto e la donna nascondeva
30 grammi di eroina

ASCOLI - Vicino alla stazione di Porto Recanati, le manette di Carabinieri sono scattate ai polsi del 49enne Maurizio Monaco e della 56enne Sabrina Casati. Alcuni grammi di droga erano all'interno della vettura. Gli altri, addosso alla donna, sono saltati fuori dopo la perquisizione. Posti entrambi ai domiciliari

Due persone in manette per spaccio di droga, sono state trovate con 35 grammi di eroina. Una operazione dei Carabinieri che è scattata nel corso della notte quando i militari del comando provinciale di Macerata, diretto dal colonnello Michele Roberti, hanno dato il via a un controllo ad ampio raggio: su strade, alle stazioni dei treni, agli svincoli autostradali, ai terminal di pullman. Diversi i posti di controllo. Bilancio: identificate 240 persone, impiegati 40 militari del reparto operativo del comando provinciale e delle varie Compagnie e Stazioni della provincia.

Arrestati Maurizio Monaco, 49 anni, residente da anni ad Ascoli ma originario della provincia di Caserta, e la 56enne Sabrina Casati, nata a Firenze ma residente ad Ascoli. Due persone da anni note alle forze dell’ordine. Sono stati fermati mentre si trovavano a bordo della loro auto vicino alla stazione di Porto Recanati (Macerata). I Carabinieri hanno notato segni di nervosismo al momento dell’identificazione e per questo hanno deciso di svolgere accertamenti più approfonditi. Dalla perquisizione, infatti, sono saltati fuori 35 grammi di eroina. Una piccola parte dello stupefacente era nell’auto, mentre oltre 30 grammi erano nascosti nei pantaloni della donna (per perquisirla è stata impiegata una agente della Polizia Municipale). La Casati ha opposto resistenza al controllo, scalciando e spingendo gli agenti e per questo è stata anche denunciata per resistenza. La droga, del tipo brown sugar, ovviamente sequestrata, avrebbe fruttato circa 4.000 euro. Entrambi gli arrestati sono stati posti ai domiciliari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X