facebook rss

Maxi condanne agli scippatori
accusati anche di rapina

ASCOLI - I fatti risalgono al 13 e 14 marzo scorso quando tre donne furono scippate in corso Mazzini, via di Porta Torricella e viale Benedetto Croce

Lo scippo in viale Benedetto Croce

Sette anni di carcere in due. E’ stata questa la pena comminata dal giudice Rita De Angelis ai due ascolani arrestati lo scorso aprile per i reati di furto e rapina compiuti il 13 e 14 marzo sempre di quest’anno (leggi l’articolo). Quattro anni sono andati al 35enne S.A. e tre al 45enne C.W. Entrambi sono accusati di aver rubato un ciclomotore in rua dei Piceni per utilizzarlo poi per gli scippi a partire da quello avvenuto il 13 marzo in corso Mazzini dove una donna era stata scaraventata a terra e trascinata per alcuni metri dopo avergli rubato la borsetta con all’interno 70 euro e le carte bancomat. Al solo A.S., l’accusa ha contestato anche gli scippi fatti in via di Porta Torricella (mezzora prima di quello in corso Mazzini) e quello del giorno successivo (14 marzo) alle 7 di mattina in viale Benedetto Croce sempre a danno di donne. Nell’ultimo caso la vittima riportò una contusione all’anca giudicate guaribili in 20 giorni.

Arrestati gli scippatori che sono accusati anche di rapina: hanno 47 e 35 anni


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X