facebook rss

Un’auto a fuoco in superstrada,
momenti di terrore
Gravissime due donne,
sul posto due eliambulanze

SPINETOLI - E' accaduto intorno alle ore 11 tra le uscite di Spinetoli e Monsampolo del Tronto, in direzione mare. Alla guida di una Fiat Punto e una Fiat 500 due donne, una delle quali rimasta incastrata nell'abitacolo ed estratta dai Vigili del fuoco. La Polizia Stradale chiude un tratto dell'Ascoli-mare

L’auto a fuoco e i primi soccorsi sull’Ascoli-mare

Ennesimo incidente sulla superstrada Ascoli-mare. E’ avvenuto intorno alle ore 11 al km 17+700, tra le uscite di Spinetoli e Monsampolo del Tronto, in direzione mare. Sono entrate in collisione due auto, una Fiat 500 e una Fiat Punto, entrambe guidate da donne. La 500 subito dopo l’impatto ha preso fuoco. La conducente è riuscita fortunatamente ad uscire, grazie all’aiuto di due automobilisti che si sono fermati subito, ma le sue condizioni destano comunque molta preoccupazione. E’ invece rimasta incastrata nell’abitacolo la conducente dell’altra vettura. E’ immediatamente scattato l’allarme, lanciato dai numerosi automobilisti in transito, proprio in uno degli orari di punta della giornata.

Sul posto sono giunte le ambulanze del 118 e una squadra dei Vigili del fuoco di Ascoli. I pompieri hanno subito provveduto ad estrarre la donna dall’auto. Sono entrambe apparsa subto in gravissime condizioni, tanto che i sanitari del 118 hanno richiesto l’intervento di due eliambulanze che sono giunte sul posto dopo poco meno di mezzora. Dalla centrale operativa della Polizia Stradale di Ascoli ha inviato sul luogo dell’incidente una pattuglia. Il traffico si è bloccato e si sono create due lunghe code di auto, sia sulla corsia di marcia che su quella di sorpasso. Traffico rallentato anche sulla carreggiata opposta, dove gli autpmoblisti in transito hanno rallentato, rischiando tra l’altro di causare altri incidenti come purtroppo spesso avviene in questi casi. Poi la superstrada è stata chiusa per facilitare i mezzo di soccorso, comprese le eliambulanze.

(in aggiornamento)

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X