facebook rss

L’ex Tesser (Pordenone):
«L’Ascoli? Pericoloso, non mi fido»

SERIE B - La matricola friulana è imbattuta in casa. Il suo allenatore mette in guardia la squadra: «Giocatori esperti e grandi qualità tecniche soprattutto in attacco»

Attilio Tesser

«L’Ascoli è molto forte, ha battuto una squadra importante come il Cittadella e possiede grandi qualità tecniche, soprattutto in attacco, con una “rosa” profonda e d’esperienza. Le statistiche dicono che in trasferta fatica ma non mi fido dei numeri: guardo le partite e so che l’Ascoli é pericoloso. Noi dovremo giocare da squadra e scendere in campo con il nostro solito spirito». Parole di Attilio Tesser, trainder del Pordenone e un passato sulla panchina bianconera nel 2006, nell’ultimo campionato del Picchio in A.

Nel Pordenone, imbattuto in casa, mancano Camporese squalificato e Pasa infortunato. I friulani giocano, come l’Ascoli con il modulo tattico 4-3-1-2. Strizzolo e Candellone sono le punte, Gavazzi il trequartista. L’ex bianconero Barison é difensore centrale dei friulani mentre gli altri ex Almici e Monachello sono dati in panchina.

Almici, uno degli ex della sfida


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X