facebook rss

Regalo di Natale,
arriva la casetta dell’acqua

MONSAMPOLO - Inaugurato a Stella, lungo la Salaria, il nuovo distributore pubblico installato in piazza Binni. Erogazione gratuita fino all'Epifania, poi si pagheranno pochi centesimi al litro. Apertura h 24. L'azione meritoria del Bim

Il sindaco Narcisi e il presidente della Ciip Giacinto Alati distribuiscono le borracce di alluminio agli alunni

di Claudio Felicetti 

Acqua gratuita, naturale o frizzante, comunque refrigerata, microfiltrata e controllata, da lunedì prossimo fino all’Epifania, dal nuovo distributore pubblico installato in piazza Binni, sulla Salaria, inaugurato stamane a Stella. Dopo le feste, per prelevare con le bottiglie il prezioso liquido proveniente dall’acquedotto si pagheranno pochi centesimi a litro, con spiccioli o apposita carta. Al taglio del nastro erano presenti diverse scolaresche con le insegnanti, la Giunta comunale al completo e il presidente del Consiglio comunale Riccardo Gagliardi.
«Un nuovo servizio alla collettività a costo zero –sottolinea il sindaco Massimo Narcisi rivolto ad alunni e cittadini – grazie al “regalo di Natale” del Bim (Bacino Imbrifero Montano del Tronto, ndr) e alla collaborazione della Ciip».
«Da nove anni -spiegail presidente del Bim Luigi Contisciani – siamo impegnati a fornire distributori ai 17 Comuni dell’Ente tramite i proventi derivanti dalla produzione di energia elettrica, che in questo modo vengono reinvestiti sul territorio dando la possibilità di bere un’acqua tra le più buone d’Italia. Ci teniamo al vostro futuro – aggiunge – e quindi al rispetto dell’ambiente. Con la casetta dell’acqua avremo meno plastica, meno anidride carbonica e meno gas di scarico dai mezzi di trasporto».
Dante Danti di Acquanet, la società jesina che fornisce le “casette”, precisa che ogni tessera (la distribuzione avverrà nei prossimi giorni, ndr), dal costo di cinque euro, consentirà il prelievo di 60 litri d’acqua e sarà sempre valida.
Infine, il presidente della Ciip, Giacinto Alati, dopo aver rivolto un invito a rispettare e a non sprecare “la preziosa risorsa che ci dà la vita”, dona agli alunni una borraccia in alluminio. Il distributore erogherà acqua 24 ore al giorno.

 

Il sindaco Narcisi con le scolaresche

Il sindaco Massimo Narcisi e il presidente del Bim Luigi Contisciani

Il taglio del nastro del sindaco Massimo Narcisi

La prima utente della casetta dell’acqua


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X