facebook rss

Lavori sulla A14, i sindaci
chiedono tempi certi e corsie libere

VIABILITA’- Così si rivolgeranno ad Autostrade per l’Italia i primi cittadini della costa che stamattina si sono riuniti a San Benedetto, convocati da Piunti. Al centro dell’incontro, scongiurare i disagi provocati dai restringimenti a ridosso dei viadotti Petronilla, San Biagio e Campofilone nel tratto piceno e fermano della A14, prima sequestrati ed ora oggetto di lavori.

Mentre “Autostrade per l’Italia” aspetta la risposta del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, a cui ha chiesto un tavolo per ridurre i disagi durante i lavori di adeguamento delle barriere di sicurezza, i sindaci della costa si sono riuniti oggi nel Comune di San Benedetto. Al centro dell’incontro, convocato da Pasqualino Piunti primo cittadino della città ospitante, pure le pensati ripercussioni che la cantierizzazione dei viadotti Petronilla, San Biagio e Campofilone nel tratto piceno e fermano della A14, avrà senza dubbio sulla viabilità. Due le richieste che saranno rivolte alla società che gestisce l’importante arteria: che ci sia certezza dei tempi per l’inizio e la durata delle opere e che le stesse si svolgano soltanto nella corsia di emergenza, lasciando libero il resto della carreggiata.

I problemi relativi al restringimento sono stati toccati con mano proprio tra il 20 e 22 dicembre, durante l’esodo natalizio, quando migliaia di automobilisti si sono trovati incolonnati per ore, fino a 5, per percorrere meno di 200 chilometri, sull’autostrada ma anche sulla Statale Adriatica che passa in mezzo ai centri abitati delle cittadine del litorale.  Si sono confrontati sullo scottante tema, oltre a Piunti, affiancato dal comandante della Polizia Municipale Giuseppe Coccia, i rappresentanti di diversi Comuni facenti parte dell’Ambito territoriale 21, tra cui il sindaco di Cupra Marittima Alessio Piersimoni, di Monteprandone Sergio Loggi, di Massignano Massimo Romani e di Monsampolo del Tronto Massimo Narcisi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X