facebook rss

Eventi e manifestazioni,
il Comune individua
le sale cinematografiche
della Publiodeon come location
Canone annuo d’affitto
fissato a 13.500 euro

ASCOLI - Con determinazione dirigenziale del 30 dicembre 2019, Palazzo Arengo ha stabilito di utilizzare le sale cinematografiche della società per promuoverci iniziative. Nel contempo, sempre il 30 dicembre, è stata fissata, attraverso un provvedimento amministrativo, la cifra di 20.000 euro come spesa da riconoscere alla "Fed srls" di San Benedetto per l’organizzazione del Capodanno in Piazza del Popolo

Il cinema Odeon all’ex Gil di Campo Parignano, gestito dalla Publiodeon

E’ un ricco campionario di “location” quello di cui dispone il Comune di Ascoli. Dalle antiche e suggestive Sale della Ragione e dei Savi a Palazzo dei Capitani, all’auditorium “Montevecchi”, all’auditorium del Polo culturale Sant’Agostino, all’auditorium Casa della Gioventù, fino ai due eleganti teatri, Ventidio Basso e Filarmonici. Contenitori pubblici idonei ad accogliere spettacoli, convegni, congressi, forum politici. Che, però, secondo quanto deliberato da Palazzo Arengo a fine dicembre, non sarebbero sufficienti a soddisfare tutte le richieste di eventi in città. Al punto che si è dovuto prevedere l’utilizzo di altri spazi. Privati. Eloquente la determinazione dirigenziale numero 4257 del 30 dicembre 2019 ad oggetto “Contratto con Publiodeon srl per l’utilizzo delle sale cinematografiche. Impegno di spesa”.

Società, la Publiodeon, che gestisce le sale cinematografiche ubicate all’ex Gil a Campo Parignano e al centro commerciale “Città delle Stelle”. Un provvedimento, quello del dirigente comunale Alessandra Cantalamessa, che fa riferimento a precedenti atti deliberativi. Là dove si legge: «Rilevato che la determinazione dirigenziale numero 2572 del 29 dicembre 2014 con la quale è stato approvato lo schema contrattuale di locazione, regolante i rapporti tra il Comune di Ascoli e la Publiodeon s.r.l., in attuazione delle delibere di giunta comunale numero 115 del 16 maggio 2014 e numero 174 del 27 agosto 2014, nonché degli atti transattivi conseguenti; visto che tale contratto di locazione, rub. 667 del 29 gennaio 2015 stipulato con la predetta ditta Publiodeon s.r.l. in base agli atti sopra specificati, che prevede l’utilizzo, da parte del Comune di Ascoli, delle sale cinematografiche nella disponibilità della medesima Publiodeon srl per eventi e manifestazioni; e constatato che per dare esecuzione al contratto in questione è previsto un apposito stanziamento di bilancio al capitolo 12715 del bilancio pluriennale 2019-21 articolo 1 “Spese per utilizzo sale cinematografiche».

Un provvedimento, tra l’altro, che richiama altre cinque deliberazioni: quella del «Consiglio comunale numero 16 del 2 aprile 2019 con la quale è stato approvato il bilancio di previsione ed il Dup (Documento unico di programmazione) 2019-2021»; quella della «Giunta comunale numero 104 del 17 maggio 2019 con la quale è stato approvato il Piano esecutivo di gestione (Peg) 2019-2021»; quella del «Consiglio comunale numero 37 del 30 luglio 2019 avente come oggetto “Salvaguardia degli equilibri di bilancio di cui all’articolo 193 del Decreto legislatico 267 del 2000 – Variazione al bilancio 2019-2021 di assestamento di cui all’articolo 175, comma 8, del decreto legislativo 267 del 2000”»; e ancora quella del «Consiglio comunale numero 43 del 10 ottobre 2019 avente ad oggetto “Variazioni al bilancio di previsione 2019-2021”»; e, infine, quella del «Consiglio comunale numero 51 del 28 novembre 2019 avente come oggetto “Salvaguardia degli equilibri di bilancio di cui all’articolo 193 del decreto legislativo 267 del 2000 – Variazione al bilancio 2019 – 2021 di assestamento di cui all’articolo 175, comma 8, del decreto legislativo 267 del 2000”».

Insomma, una lunga premessa prima di arrivare alla deliberazione vera e propria. Con la quale il dirigente stabilisce «di impegnare la somma di 13.500 euro al capitolo 12715.1 del bilancio pluriennale 2019-2021 – annualità 2019, 2020 e 2021 – in favore della Publiodeon srl a copertura della spesa prevista dall’articolo 6 del contratto di locazione specificato in premessa». E quindi «di dare atto che il presente impegno di spesa si riferisce al costo complessivo annuo presunto relativo all’utilizzo da parte del Comune di Ascoli, delle sale cinematografiche nella disponibilità della Publiodeon srl, in base allo specifico stanziamento di bilancio, fatto salvo l’esito della ricognizione sulla programmazione degli eventi realizzati nelle sale medesime su richiesta dell’Amministrazione comunale».

Il Capodanno in Piazza del Popolo

ECCO QUANTO E’ COSTATO LO SPETTACOLO DI FINE ANNO IN PIAZZA DEL POPOLO

Per quanto riguarda, invece, lo spettacolo in Piazza del Popolo voluto dall’Amministrazione comunale la spesa complessiva a carico di Palazzo Arengo è stata di 24.400 euro: 20.000 euro più 4.400 euro di Iva al 22%. Si legge nella determinazione dirigenziale numero 4258, del 30 dicembre 2019, ad oggetto “Affidamento del servizio di gestione integrata di evento per lo spettacolo di fine anno-Piazza del Popolo 31 dicembre 2019”: «Accertato che, con riferimento al nostro territorio, alla ditta “Fed srls”, con sede a San Benedetto è stata riconosciuta l’esclusiva per la produzione-distribuzione dello spettacolo anzidetto, che vede coinvolti gli artisti Wender e dj Squalo, come da comunicazione dell’agenzia “Paolo Giusti Management” del 12 dicembre 2019, acquisita al protocollo 91079 del 12 dicembre 2019, si determina di procedere all’affidamento del servizio di gestione integrata dell’evento di animazione e spettacolo da realizzarsi in Piazza del Popolo il 31 dicembre 2019 alla ditta “Fed srls” al prezzo complessivo di  20.000 euro oltre iva (22%)».

ad.ce.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X