facebook rss

Calcio & business, Di Maso:
«L’Ascoli deve diventare
modello di club internazionale»

SERIE B - Il convegno l'11 febbraio a Roma. Calcio, economia e istituzioni. Relatore il manager Andrea Di Maso, responsabile partnership dell'Ascoli

Massimo Pulcinelli e Andrea Di Maso (Foto Vagnoni)

Dopo i primi due appuntamenti del progetto “Crescere insieme” organizzati al teatro Filarmonici di Ascoli e all’hotel Villa Picena, rivolti soprattutto alle aziende picene e del territorio, l’Ascoli Calcio allarga i confini e sbarca a Roma. Andrea Di Maso, imprenditore, top manager, e amministratore delegato di “Fragola Company”, presenterà a Roma, l’11 febbraio prossimo, il nuovo progetto di business sportivo dell’Ascoli Calcio. Al summit parteciperanno rappresentanti dell’imprenditoria, del calcio e delle istituzioni.

L’idea – come apparso su “SfogliaRoma.it” – è realizzare un format nazionale innovativo per il mondo del calcio. Si parte dalla necessità di aggregare aziende leader in una prestigiosa location della Capitale.

«L’Ascoli calcio deve essere un modello di club internazionale, innovativo, ben strutturato e con obiettivi ambiziosi perché rappresenta l’asset sportivo del primo gruppo italiano del fai da te, il Gruppo Bricofer – ha dichiarato Andrea Di Maso – presenteremo il nostro progetto sportivo e la nostra struttura organizzativa, gli obbiettivi e i traguardi che vogliamo raggiungere insieme ai nostri partner, illustrando nello specifico come intendiamo camminare insieme. Sicuramente vogliamo tornare in serie A  – ha aggiunto Di Maso, amico personale del massimo azionista bianconero Massimo Pulcinelli e responsabile “partnership” dell’Ascoli – e ci stiamo preparando a questo ambizioso traguardo sia in ambito sportivo sia a livello marketing».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X