facebook rss

Marco Pantani,
il ricordo non muore mai
L’omaggio del musicista Strappati

LA PERFORMANCE al museo di Cesenatico dedicato al grande ciclista è stata ripresa dalle telecamere della Rai. Il concertista anconetano, che insegna a Massignano, si è esibito con la sua inseparabile tuba nella prima mondiale di "XMP"

Strappati con la sua tuba al Museo Pantani

In ricordo del grande Pirata. Che proprio il 13 gennaio avrebbe compiuto 50 anni. Eccolo, l’omaggio che arriva dalle Marche. E’ stato il concertista Gianmario Strappati, anconetano che insegna alla scuola di musica di Massignano, ad eseguire in prima mondiale “XMP”, composizione scritta da Paolo Rosato e dedicata all’immenso Marco Pantani.

E’ accaduto sabato 11 gennaio proprio al museo “Spazio Pantani” di Cesenatico. L’evento, ripreso e trasmesso dalla Rai, ha visto la presenza della famiglia del grande ciclista scomparso nel 2004 e di tanti sportivi che lo hanno amato.  Particolarmente toccante la versione più lenta del “Canto degli italiani” eseguita in modo magistrale dal musicista marchigiano e dalla sua inseparabile tuba, dedicata al grande campione che con le sue vittorie ha fatto sognare l’Italia intera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X