facebook rss

La Quintana 2020
con un Castello in più:
in arrivo Comunanza

ASCOLI - Manca solo l’ufficialità. Dopo l’ok della Consulta Storica, la giunta del centro ai piedi dei Sibillini sta per dare mandato alle locali associazioni Archeoclub e Società Operaia di organizzare il gruppo di “Comunantia Montis Pasilli Civis Distrettualis Esculi”. E i Castelli diventano dodici

La spettacolare “sciamata” della Quintana

di Andrea Ferretti

I cortei delle Quintane 2020 saranno probabilmente un po’ più lunghi. Manca ancora l’ufficialità, ma sembra ormai cosa fatta: i Castelli salgono infatti a dodici con la novità di “Comunantia Montis Pasilli Civis Distrettualis Esculi”. In una sola parola: Comunanza. La località ai piedi dei Monti Sibillini porta dunque a dodici il numero dei Castelli. Va a raggiungere i “vicini di casa” di Montemonaco, da anni è parte integrante del corteo quintanaro, insieme ad Arquata del Tronto (presente fin dalla prima edizione del 1955), Patrignone (frazione del Comune di Montalto delle Marche) che esordì nel 1956, e gli altri che nel tempo si sono aggiunti come Porchia (altra frazione di Montalto), Ripaberarda (frazione di Castignano), Acquasanta Terme, Folignano, Castorano, Roccafluvione. Fino agli ultimi arrivati di Venarotta e Monte San Pietrangeli, quest’ultimo Comune oggi in provincia di Fermo ma storicamente “ascolano”.

Il Magnifico Messere Marco Fioravanti

Manca l’ufficialità ma c’è stato già l’ok del Magnifico Messere-sindaco Marco Fioravanti e quindi della Quintana dopo il benestare della Consulta Storica che opera al suo interno. A Comunanza, proprio oggi, la giunta comunale presieduta dal sindaco Alvaro Cesaroni mette nero su bianco con una delibera, per poi girare la questione alle due associazioni locali che si occuperanno dell’organizzazione del gruppo storico: l’Archeoclub e la Società Operaia, presiedute rispettivamente da Stefania Cespi (curatrice della ricerca storica) e Giovanna Gesuè.

Alvaro Cesaroni, sindaco di Comunanza

Comunanza percorse la stessa strada alcuni anni fa, ma la proposta venne “bocciata” dall’allora Ente Quintana che, sembra, nemmeno dette risposta. La scorsa estate è tornata alla carica dimostrando come “Comunantia Montis Pasilli Civis Distrettualis Esculi” sia veramente stato, nel periodo storico cui si rifà la Quintana, uno dei Castelli soggetti ad Ascoli. Alla pari di tutti gli altri che ogni anno prendono parte alla doppia edizione della Quintana. Anche Comunanza è dunque pronta a predisporre un mini corteo di dodici figuranti, con in testa ovviamente il gonfalone. I colori di Comunanza? Giallo e rosso, come quelli di Ascoli: un segno del destino.

ASSEMBLEA A PORTA ROMANA – Il Sestiere di Porta Romana ha convocato l’assemblea dei soci per venerdì 31 gennaio alle ore 19 nella propria sede di viale Treviri (ex Tirassegno) per l’approvazione del bilanco preventivo 2020 e consuntivo 2019.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X