facebook rss

Carnevale, scatta il conto alla rovescia
Castignano ufficializza il programma

LA FESTA più attesa dell'anno prevede oltre tre settimane di divertimento. Nel borgo piceno si comincia il 1 febbraio con la terza edizione della mostra-mercato di dolci carnascialeschi. Clou martedì grasso 25 febbraio con la sfilata dei tradizionali moccoli. Party e laboratori anche per bambini

Meno di un mese all’inizio del Carnevale. E il Piceno prepara, al solito, la più grande delle feste. Come da tradizione secolare.  Uno dei poli principali è quello di Castignano, dove lo spirito carnascialesco si tramanda di generazione in generazione.

Il rito dei moccoli

Il ricco programma pensato dalla Pro Loco è stato finalmente ufficializzato, sulla scia di oltre tre settimane di divertimento. L’apertura è prevista per sabato 1 febbraio con la terza edizione della mostra-mercato di dolci carnascialeschi. Dalle 17 in poi, presso il campo polivalente adiacente ai giardini pubblici, sarà possibile degustare ed acquistare le dolci prelibatezze tipiche. Parallelamente ci sarà un laboratorio creativo di cucina per i più piccoli, supervisionati e guidati dai volontari della stessa Pro Loco, con la preziosa collaborazione delle locali sezioni di Avis, Croce Rossa Italiana e Società Operaia. Inoltre, sempre per i bambini, grazie alla collaborazione dei Musei Sistini, spazio a un laboratorio di preparazione dei “moccoli“, con la descrizione delle varie fasi per assemblare questa vera e propria opera d’arte, simbolo secolare del Carnevale di Castignano, e la ricostruzione della loro storia. Alle 20 l’apertura dello stand gastronomico con la possibilità di cenare al coperto: il menù ideato dalla Pro Loco sarà a base di saporito Baccalà. Infine, alle 21, saliranno sul palco I Pupazzi, storica band dal divertente mix di canzoni. A seguire, fino a chiusura, il dj set a cura degli Alley.

Festa al teatro comunale

Il palinsesto riprende sabato 15 febbraio con il classico veglione in maschera a tema presso le caratteristiche “grotte” del centro storico. Per quest’anno la scelta è ricaduta su sport, discipline, fitness e tempo libero, con il titolo della serata che sarà “Olympic games Castignano 2020”, a richiamare anche i giochi olimpici che si terranno tra qualche mese. Il dj sarà Manuele Capannelli, l’ingresso gratuito.
Si arriva così alla settimana clou. Giovedì grasso 20 febbraio, dalle 17 in piazza Umberto I, la classica sagra delle “Pizze Onte”, le gustose frittelle tipicamente carnevalesche distribuite in gran quantità ai presenti affamati . Il tutto accompagnato dalla musica della Banda di Castignano, vino e balli. E all’interno, la gara, a base “mangereccia” per la proclamazione di Re Carnevale, che avrà l’onore di aprire la sfilata dei Moccoli del martedì grasso.

Gruppi in maschera

Altro appuntamento classico sarà poi il “veglionissimo”, rigorosamente in maschera, di sabato 22 febbraio, presso il Teatro Comunale.  Dalle 22 in poi la band Direzioni Parallele e il dj set successivo a cura “Alley”.
Il lunedì di Carnevale, 24 febbraio, come al solito sarà dedicato ai festeggiamenti dei più piccoli. Al Teatro Comunale, dalle 15,30 in poi, giochi, intrattenimento, baby dance, musica e coriandoli per coinvolgere i bambini.
E per concludere, l’evento culminante del Carnevale, il 25 febbraio martedì grasso. Alle 15 partirà la sfilata dei carri allegorici e dei gruppi lungo Borgo Garibaldi. Un evento sempre più partecipato, non solo per ammirare lo spettacolo, ma anche per mascherarsi attivamente. Sarà possibile infatti sfilare liberamente come gruppi e, previa iscrizione, partecipare anche al concorso a premi per le maschere più belle, simpatiche, originali. Possibilità anche per i carri, ma qui con l’obbligo di iscrizione presso la Pro Loco.
Alle 18 in piazza Umberto I le premiazioni delle maschere, e 19 in punto si ripeterà il magico spettacolo che a Castignano da secoli viene gelosamente tramandato e orgogliosamente riproposto. Allo spegnersi dell’illuminazione pubblica centinaia (prima), migliaia (dopo un po’), di lampioncini colorati si accenderanno: i moccoli (lì “Moccule”), che finiranno poi nel falò finale di piazza San Pietro.
La chiusura definitiva del Carnevale avverrà poche ore più tardi, al Teatro dove alle 22 è previsto il veglione conclusivo con Simon Dj.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X