facebook rss

Nesta (Frosinone):
«Nella ripresa dopo il gol
è diventato tutto più facile»

SERIE B - L'allenatore avversario: «Nel primo tempo abbiamo fatto abbastanza male, poi la gara è cambiata, ma dovevamo raddoppiare per evitare sorprese»

Nesta a fine partita in sala stampa

di Lino Manni

Alla fine fischi per tutti. La pazienza ha un limite e al termine di Ascoli-Frosinone i tifosi bianconeri sono “scoppiati” e hanno rivolto cori all’indirizzo di Tesoro (“guarda che rovina, o Tesoro guarda che rovina”), contro l’allenatore (“vattene via, o Zanetti vattene via”) e naturalmente contro i giocatori (“a lavorare, andate a lavorare”). In sala stampa non si son visti dirigenti o giocatori bianconeri. Presente invece l’allenatore del Frosinone, Alessandro Nesta.

«Nel primo tempo abbiamo fatto abbastanza male. Ho visto diversi giocatori fuori dalla partita. Abbiamo fatto fatica in quanto in pochi hanno tenuto la “baracca” – ha dichiarato in sala stampa Nesta – poi nella ripresa tutto è diventato più facile. Il gol ha fatto bene a tutti: siamo saliti di personalità e di gioco. Dovevamo fare il raddoppio per evitare sorprese nel finale. Probabilmente nel primo tempo non siamo stati brillanti in quanto diversi giocatori non giocavano da diverso tempo».

Mister una vittoria che rilancia il Frosinone?

«Sono tre punti che ci fanno salire in classifica ma questo campionato di B è poco leggibile.  Fare dei pronostici è sempre difficile Vinci un paio di partite e ti trovi li, con due sconfitte vai giu. Serve maggior coraggio. E’ un campionato ancora aperto che sta aspettando tante squadre. A questo punto chi ha più ambizione, più voglia può dire la sua. Insomma è in attesa di quella che farà lo strappo importante».

Alla domanda sul nuovo acquisto, il centravanti ex Ascoli Matteo Ardemagni, l’allenatore del Frosinone non ha fatto in tempo a rispondere per dare un giudizio in quanto un dirigente l’ha bloccato dicendo che ancora di ufficiale non c’è nulla. Certo con Ardemagni avrà più possibilità per effettuare lo strappo decisivo.

Per Citro è stato il primo gol stagionale: «Nel primo tempo abbiamo concesso pochissimo all’Ascoli – dice il match wnner – ma potevamo fare meglio. Nel secondo tempo, dopo il gol, abbiamo giocato con grande qualità, per una ventina di minuti siamo stati devastanti e loro facevano fatica a prenderci. Ma dovevamo chiuderla prima, essere più cinici sotto porta. Il mo gol? Lo meritavo dopo un periodo difficile in cui non ho giocato quasi mai».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X