facebook rss

Diffamò l’ex presidente Benigni,
resta la condanna
al tifoso del Picchio

ASCOLI - Per le offese sui social dovrà pagare una sanzione di 7.000 euro all'ex patron oltre al pagamento delle spese legali

Roberto Benigni

Confermata la condanna per diffamazione, mentre è caduta l’accusa di minaccia. L’avvocato difensore dell’ex presidente dell’Ascoli Calcio Roberto Benigni, Mario Ciafrè, spiega nel dettaglio la decisione dei giudici anconetani sulla vicenda del tifoso bianconero che insultò su Facebook (leggi l’articolo) l’ex numero uno bianconero nella calda estate del 2013 dopo la retrocessione in serie C.

Mario Ciafrè

Resta la multa di 2.000 euro per la diffamazione, mentre il risarcimento danni è stato ridotto da 40.000 a 7.000 euro oltre interessi. Confermate anche le spese legali del primo grado a 3.972 euro, mentre quelle per l’appello sono state quantificate in mille euro.

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X