facebook rss

Fugge all’alt dei Carabinieri,
l’inseguimento e poi l’arresto:
nascondeva droga pronta da spacciare

SAN BENEDETTO - Un uomo di 46 anni, residente a Porto d'Ascoli, è stato braccato dopo una fuga a piedi. I militari hanno portato a compimento altre due operazioni, tra cui la cattura di un ladro che doveva scontare due anni per furti commessi nel Piceno

Frena di colpo e fugge poco prima dell’alt dei Carabinieri. Portava con sè 10 grammi di hashish, venuto fuori solo dopo un faticoso inseguimento tra le vie adiacenti. L’uomo, un 46enne di Porto d’Ascoli, aveva fermato bruscamente l’auto su cui viaggiava una volta capito che i militari lo avrebbero controllato.

Il quantitativo di droga che nascondeva era suddiviso in dosi. La successiva perquisizione nella sua abitazione ha consentito di svelare come egli avesse in casa l’occorrente per lo smercio, con bilancini e materiale per il confezionamento pronto all’uso. E’  stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio e posto a disposizione dell’Autorità giudiziaria di Ascoli.
E’ sempre di ieri, giovedì 6 febbraio, l’esecuzione di un provvedimento di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Macerata a carico di un trentenne di Monteprandone, che si è reso protagonista di alcuni episodi di maltrattamenti in famiglia, denunciati dai familiari agli stessi Carabinieri, che poi hanno eseguito con buon esito le dovute indagini.
Infine, i Carabinieri di San Benedetto sono riusciti a rintracciare un 46enne del posto che doveva scontare 2 anni di reclusione per furti commessi nel Piceno tra il 2012 ed il 2016, il quale si nascondeva da alcuni parenti. Lo hanno braccato all’alba e consegnato al carcere di Fermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X