facebook rss

Ascoli piange Di Carmine,
il veterano dei fotografi
Giovedì il funerale a Monticelli

ASCOLI - Camera ardente alla casa funeraria Damiani, al Battente. L'ultimo saluto alle 14,30 nella chiesa dei Santi Simone e Giuda. Ha lavorato per 50 anni al "Messaggero", poi con altri quotidiani. Lutto in città

Di Carmine (a destra) con il figlio Alberto, anche lui fotografo

Bruno Di Carmine, veterano dei fotografi professionisti ascolani, è mancato in ospedale, a 84 anni, in seguito a complicazioni. Si era ricoverato alla vigilia di Natale dopo una visita al Pronto Soccorso dell’ospedale “Mazzoni” dove si era recato, causa un malore, con la propria auto. Sembrava una cosa di poco conto, e invece ha avuto un tragico epilogo. La camera ardente è allestita alla casa funeraria Damiani, al Battente. Il funerale si svolge giovedì 13 febbraio a Monticelli, nella chiesa dei Santi Simone e Giuda alle ore 14,30.

Bruno ha lavorato con impegno fino all’ultimo. Non si sentiva bene, ma prima di recarsi in ospedale era stato ad effettuare un servizio giornalistico sui presepi realizzati dall’artista Luciano Cordivani. Di Carmine è stato punto di riferimento per tanti fotografi ascolani: ha aiutato tutti, sempre prodigo di consigli.

Lui aveva cominciato quando aveva ancora i pantaloni corti, nella bottega insieme al fratello Ginesio, quando le fotografie nascevano in camera oscura con sviluppo e stampa, prima della rivoluzione tecnologica che ha stravolto anche il suggestivo mondo della fotografia. Bruno lascia la moglie Marisa, i figli Alberto e Stefania, i nipoti Sara e Luca, tanti parenti e amici. Tutti gli volevano bene e adesso lo piangono.

Lutto in città: è morto lo storico fotografo Bruno Di Carmine


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X