facebook rss

Lutto in città:
è morto lo storico fotografo
Bruno Di Carmine

ASCOLI - Aveva 84 anni ed era ricoverato da un mese e mezzo in ospedale. Con la macchina fotografica ha testimoniato per mezzo secolo la vita cittadina

Bruno Di Carmine, veterano e maestro dei fotografi ascolani, in azione al “Del Duca”

In oltre mezzo secolo di scatti fotografici ha illustrato la città di Ascoli, i suoi personaggi, le sue storie. Vero testimone del suo tempo. E’ stato per oltre 50 anni il fotografo del quotidiano “Il Messaggero” che fino a qualche anno fa ha tenuto aperta la redazione di Ascoli in via del Trivio. Bruno Di Carmine ha lavorato per tanti anni accanto al fratello Ginesio nel negozio di fotografia situato in corso Mazzini, poi all’angolo fra via delle Torri e via Niccolò IV.

Personalmente ho avuto la fortuna di lavorare con Bruno, per lungo tempo, nei primi anni di professione, e posso personalmente garantire che è stata per me, giovane cronista alle prime armi, un’esperienza professionale unica.
Bruno era sempre disponibile, a qualsiasi ora, pronto a partire per recarsi sul posto dell’incidente per documentare con immagini l’accaduto, oppure una frana, incendio, Questura e via dicendo. La domenica era sempre presente allo stadio per seguire le partite dell’Ascoli. Di Carmine, insomma, era una vera istituzione nel campo dei fotoreporter. Una vera colonna portante della redazione del giornale diretto da Carlo Paci, maestro di giornalismo. Anche dopo la chiusura della redazione ha continuato a lavorare, finché ha potuto farlo, con altre testate giornalistiche locali (Carlino e  Corriere Adriatico). Ha collaborato per parecchi anni con lo studio fotografico “La Bolognese” in via Trivio, negozio storico ascolano del suo collega e amico Elio Marucci che ci ha lasciato di recente.
Bruno Di Carmine ha lavorato finché ha potuto. Le complicazioni di una malattia lo hanno costretto al ricovero in ospedale proprio alla vigilia di Natale. Fatale è stata una nuova crisi: è deceduto martedì notte.
Aveva 84 anni e lascia nel dolore la moglie Marisa, i figli Alberto (che ha proseguito l’attività fotografica del suo babbo Bruno) e Stefania, i nipoti Sara e Luca, gli altri congiunti e i tantissimi amici. Con Bruno Di Carmine se ne va un personaggio ascolano conosciuto e stimato da tutti. Una perdita dolorosa per la famiglia, ma anche un vuoto per la città.

Bru. Fer.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X