facebook rss

Ecobonus si può,
è partito il primo cantiere

PROMO - La riqualifcazione energetica di un edificio residenziale. Si trova in via 3 ottobre lo stabile interessato dall’applicazione del bonus per il recupero fiscale. La promozione e la diffusione di questa possibilità da parte dell’amministratore di condomini, Corrado Corradetti dell’agenzia Polis, il contributo tecnico dello studio New Arch, il lavoro del Consorzio Panichi & Strever

Ad Ascoli Piceno è appena partito il primo cantiere per la riqualificazione energetica di un edificio residenziale. Si trova infatti in via 3 Ottobre lo stabile interessato dall’applicazione del bonus per il recupero fiscale che prende il nome di Ecobonus.

Se ne sente parlare ormai da tempo, eco, sisma ed ecosisma bonus sono infatti tre importanti possibilità da sfruttare per migliorare in termini di efficienza energetica e di miglioramento sismico costruzioni private, soprattutto se si pensa che questa opportunità scadrà il 31 dicembre 2021, data entro la quale i cantieri avviati usufruendo degli incentivi dovranno essere collaudati.

Nella città di Ascoli Piceno l’impegno per la promozione e la diffusione di questa possibilità da parte dell’amministratore di Condomini Corrado Corradetti dell’agenzia Polis, il contributo tecnico dello studio New Arch e il lavoro del Consorzio Panichi & Strever.

L’edificio, composto da 25 appartamenti, grazie agli interventi che verranno eseguiti avrà un miglioramento in termini di efficienza energetica di 2 classi, questo permetterà, oltre che un comprovato risparmio in termini economici per la gestione dello stabile, anche di ottenere un recupero fiscale pari al 75% della cifra prevista dall’intervento progettato. Tale importo secondo la normativa vigente rappresenta un credito d’imposta che verrà assorbito direttamente dall’azienda che ha appena avviato la realizzazione dei lavori.

La detrazione è stata prorogata dalla legge di bilancio fino al 31 dicembre 2020 per i lavori in edifici privati mentre, per le spese sostenute per interventi nelle parti comuni dei condomini, la scadenza per fruire dell’agevolazione è fissata al 31 dicembre 2021. Si tratta quindi di un’opportunità assolutamente da non perdere se si ha intenzione di riqualificare in termini di efficienza e risparmio energetico la propria casa o edificio ma non si ha la disponibilità di anticipare tutte le spese.

(articolo pubbliredazionale)

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X