facebook rss

Montero detta le regole per battere il Ravenna:
«Samb semplice, concreta e aggressiva»

SERIE C - Il tecnico: «Ci vuole anche un pizzico di fortuna, ma sono sicuro  che i ragazzi disputeranno la partita che ci serve per uscire da questo periodo poco positivo». Di Pasquale recuperato, Frediani nell'undici titolare. Ballottaggio in attacco tra Volpicelli e Orlando

di Benedetto Marinangeli

«Semplici, concreti e aggressivi». Questa la ricetta del dottor Paolo Montero che la Samb dovrà seguire per battere il Ravenna. «Ora – aggiunge il tecnico uruguagio – ci vuole anche un pizzico di fortuna, ma sono sicuro  che i ragazzi disputeranno quella partita che ci serve per uscire da questo periodo poco positivo. Nell’arco di un campionato capita un momento del genere ed in questi frangenti sono fondamentali anche i minimi particolari. Un febbraio pessimo a livello di risultati ma entrando nello specifico, bisogna essere sempre postivi. Il modo per uscirne fuori è quello di giocare come stiamo facendo in queste ultime due partite».

Montero, contro il Ravenna la Samb ha un unico obiettivo e cioè i tre punti.

«L’unico obiettivo è quello di giocare come a Modena e correggere i particolari che ci hanno penalizzato. In questo periodo bastano un paio di tiri in porta che gli avversari ci fanno gol. Ci sono dei dettagli in cui dobbiamo assolutamente migliorare. Credo, comunque, che in un altro periodo uno svarione come quello di Modena non lo pagavamo così caro. Oggi, purtroppo è diverso».

La Samb, dopo un’ora di gioco, sembra accusare un calo atletico evidente.

«Non è una questione fisica, è mentale. E’ giusto valutare il nostro momento in questo modo ma i dati del gps  sono lampanti. Non c’è alcun calo fisico. E’ una questione di concentrazione e di fame. Solo queste caratteristiche ti permettono di portare a casa il risultato. Dobbiamo solo essere più attenti».

E soprattutto migliorare sotto il profilo della finalizzazione.

«Abbiamo lavorato molto in tal senso. Con i ragazzi ci siamo confrontati e siamo arrivati alla conclusione  che bisogna essere più concreti. L’esame è comunque domani alle 17,30. Certo è che anche un pizzico di fortuna ci vuole ma deve essere aiutata con una buona impostazione di gioco. Mi aspetto una prestazione come quella con il Rimini dove, stringendo  i denti, abbiamo portato a casa il risultato».

Si parla anche di una certa prevedibilità della manovra rossoblù.

«Non sono d’accordo, perché le palle gol le creiamo. Anche a Modena ne abbiamo totalizzate cinque e se dovessi vedere un numero estremamente più basso, allora si si potrebbe parlare di una Samb prevedibile. Ma non è così. Finora, poi, non ho visto squadre che ci hanno messo sotto per quanto riguarda il gioco. In un campionato in cui tutti si mettono dietro, è difficile vedere una squadra che costruisce cinque palle gol a partita».

Montero, il Ravenna si chiuderà e cercherà di sfruttare le ripartenze.

«Si tratta di una formazione aggressiva e credo che giochjerà una partita chiusa, aspettandoci sulla trequarti. E’ forte sulle seconde palle e dovremo stare attenti alle punizioni di Giovinco ed ai calci d’angolo dove potrà sfruttare l’altezza dei suoi saltatori. Lo ripeto, per vincere dobbiamo ripetere le ultime prestazioni ed essere più cattivi sotto la porta avversaria».

Montero potrà contare sui rientri di Frediani che ha superato l’attacco influenzale che lo aveva messo ko a Modena e Di Pasquale che comunque partirà dalla panchina. Saranno Biondi e Miceli a formare il tandem centrale a difesa della porta di Massolo. L’unico dubbio riguarda il possibile ballottaggio tra Orlando e Volpicelli. Due le maglie già assegnate in attacco e cioè a Cernigoi e Di Massimo. Ancora out per un paio di settimane Antonio Santurro che oggi si è sottoposto ad una radiografia di controllo alla mano sinistra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X