facebook rss

Nomina Legnini, le reazioni
Stangoni: «La ricetta per fare bene
sta nel confronto con i sindaci»

SISMA - Il primo cittadino di Acquasanta è cauto nel giudizio nei confronti del nuovo commissario straordinario per la ricostruzione. Chiede però l'accoglimento, subito, di tutti gli emendamenti e una legge speciale sul sisma

Il sindaco di Acquasanta Sante Stangoni (Foto Vagnoni)

I sindaci delle zone del Piceno più colpite dal sisma hanno ottimi motivi per aspettarsi molto dal nuovo commissario straordinario per la ricostruzione del Centro Italia. Il politico Giovanni Legnini ieri, 14 febbraio, ha ufficialmente preso il posto di Piero Farabollini. E ogni giorno perso, sul fronte della ricostruzione e del rilancio dell’economia delle piccole realtà interne, moltiplica il rischio che non sopravvivano. Senza case né servizi, l’hanno denunciato più volte i primi cittadini, le persone se ne vanno per non tornare. Sante Stangoni, sindaco di Acquasanta Terme, ci va cauto nell’esprimere giudizi affrettati. Ma è fermo nel palesare qual è, secondo lui,  la «ricetta per fare bene».

«Non mi pronuncio sul nuovo commissario – dice Stangoni – né sul fatto che la sua nomina sia una scelta positiva o negativa. Starà a lui dimostrare il suo valore. Perché le basi per fare bene si getteranno da come lui si porrà di fronte ai territori. Altrimenti la vera accelerazione tanto auspicata sarà una chimera! Ogni territorio deve essere trattato singolarmente, in base alle necessità che si sono evidenziate nel post sisma. E questo deve essere fatto attraverso il confronto con il primo cittadino. E’ necessario – conclude il sindaco di Acquasanta – che vengano accolti subito tutti gli emendamenti e si faccia una legge speciale sul sisma».

Nomina Legnini, le reazioni Augusto Curti: «Ascoltate le richieste dei sindaci»

Terremoto, Giovanni Legnini nuovo commissario alla Ricostruzione

L’ultimo atto di Farabollini: approvata l’ordinanza sull’autocertificazione


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X