facebook rss

Carnevale, la grande festa è cominciata
Il centro si colora con l’allegria dei bimbi
(Fotogallery)

ASCOLI - Con il giovedì grasso, come da tradizione, prende il via il periodo carnascialesco. In Piazza Arringo e Piazza del Popolo i bambini delle scuole primarie e dell’infanzia che si sono esibiti con le mascherate di gruppo. I nomi dei partecipanti nel mare di entusiasmo e coriandoli

di Andrea Pietrzela

(fotoservizio di Pierluigi Giorgi)

Non sarà stato semplice il lavoro dell’associazione Il Carnevale di Ascoli, in collaborazione con l’amministrazione comunale, per dare vita ad una giornata del genere: le vie del centro intasate da oltre 2.000 studenti mascherati pronti a fare festa e ad esibirsi, divisi in 28 gruppi (4 in più rispetto allo scorso anno), in onore della festa carnascialesca cittadina. Un mare di entusiasmo e di coriandoli, proprio come vuole la tradizione.

LA MATTINATA – Il giovedì grasso è iniziato attorno alle 9,30 con il classico corteo capeggiato da Re Carnevale (Paolo Angelini), Buonumor Favorito (Amedeo Lanciotti) e Lu Sfrigne (Domenico Silvestri), che ha preceduto le esibizioni dei gruppi di studenti divisi equamente tra le due piazze principali del centro storico. L’evento, condotto da Marco Regnicoli con l’assistenza di Silvia Frillici, ha messo al centro del Carnevale tutti i ragazzi delle classi delle scuole d’infanzia e delle scuole primarie della città, che per dieci minuti hanno avuto l’attenzione di tutti i presenti da sopra i palchi allestiti in Piazza del Popolo e Piazza Arringo. Di seguito l’elenco completo.

IN PIAZZA DEL POPOLO – I primi ad esibirsi sono stati i ragazzi della primaria Falcone-Borsellino (prima, seconda e terza classe) con Se sciogghie li ghiacciaie, metteme repare a stu guaie, poi è stata la volta di Rodaridiamo in ascolano (classi 4a e 5a). Successivamente le scuola d’infanzia Sant’Agostino (sezioni A, B e C) con I lunatici: oggi steme che la luna, e la San Gaetano con Maghi e folletti facendo scherzetti colorano il mondo con un gran girotondo. Intorno alle ore 10,15 l’infanzia Montessori con Chi spreca l’acqua è matto, poi la primaria Montessori con Coriandoli di pace. A seguire è stato il turno dell’infanzia Collodi (sezioni A, B, C, D, E) con Nen’ ce stà più li mezze staggiò, poi la media Ceci con L’acchiappa zuzze, e la primaria San Serafino Mozzano (5A e 5B tempo normale) con Pagliacci alla riscossa. Alle 11 la primaria Malaspina (5A e 5B tempo normale) con Li trembette de Sandemiddie, poi la primaria San Filippo (tempo normale) di via Speranza con Lù tiemp s’è cagnate, l’infanzia di Villa Pigna (sezioni E/F) con Nen fa tutte sti storie, la primaria Malaspina (2A tempo normale e 2B tempo pieno) con A mangiare insieme ci si vuole più bene’ e l’ultima, alle 11,40, la primaria Sant’Agostino (1au, 2u, 3u, 4u, 5u) con La banda de Sant’Agustì.

Re Carnevale (Paolo Angelini), il sindaco Fioravanti e Marco Regnicoli

IN PIAZZA ARRINGO –  Nella piazza del Duomo ha aperto le danze la scuola d’infanzia Malaspina (sez. A1, A2, B1, B2, C1, C2) con I pirati del riciclaggio, poi l’Isc Folignano-Maltignano (2A, 2B, 5A, 5B) con Sta scola è tutt nu ciaracià. Alle 9,50 è stato il turno della primaria San Domenico (classi 2a, 3a, 4a e 5a) con La start up del futuro: pozza i bè, alle 10 della primaria Rodari con Tutti i bambini sono figli di Re. Poi la primaria Malaspina (4A tempo pieno) con Pe cantà e pe ballà sembre pronte è l’asculà e la primaria di Poggio di Bretta con Lu mercand in fiera asculà in piazza va! Alle 10,30 la primaria Don Giussani (1AB tempo normale, 1AB tempo pieno) con L’asculà co li proverbi sa parlà, alle 10,40 la primaria Don Giussani (2AB tempo pieno, 3A tempo pieno, 4A tempo pieno) con Lu battcore, alle 10,50 la primaria Don Giussani (2B tempo normale, 3AB tempo normale, 3B tempo pieno) con S… turando… t sturt ssi recchie e n fa lu babbalò! Dalle 11 la primaria Malaspina (4B tempo pieno) con I bachi e le farfalle sulla via della seta, (3A e 3B tempo pieno) Seme na gabbia de matt e (5A tempo pieno) Mo mo teneme tiemp, Alle 11.30 è arrivato il momento della scuola media Luciani con Eroi green, prima dell’ultima esibizione delle 11,40 di un’altra scuola media, la D’Azeglio, con Se ce volete fa volà green dovete deventà.

LA FOTOGALLERY DI PIERLUIGI GIORGI

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X