facebook rss

“Venarete” la spinta per il rilancio
è arrivata dai cittadini

VENAROTTA - Bilancio positivo dei laboratori per individuare le azioni di promozione turistica, voluti dall'amministrazione comunale. Il target individuato vede in testa le giovani famiglie in cerca di svago e le coppie amanti di natura e relax 

Si sono conclusi i laboratori di “Venarete”, l’iniziativa voluta dall’amministrazione comunale di Venarotta con l’obiettivo di tracciare insieme ai cittadini le linee guida per il futuro del territorio in ottica di promozione turistica e non solo.

Durante gli incontri, guidati da Flavia Narducci, facilitatrice professionista, ed Enrico Corinti, dell’agenzia Webeing.net di Ascoli Piceno, i quali i partecipanti, attraverso tecniche ad hoc, sono stati coinvolti in un lavoro pratico con l’obiettivo di mappare l’offerta del territorio e individuare il target verso il quale indirizzare le singole azioni che verranno attivate nell’immediato futuro.

Fabio Salvi

«Sono molto soddisfatto – dichiara il sindaco di Venarotta, Fabio Salvi – sia per la partecipazione di molti cittadini in rappresentanza di attività commerciali, aziende, associazioni e cittadinanza attiva, sia per i tantissimi spunti che sono emersi da questi due workshop. Abbiamo ora tanti ulteriori elementi per disegnare al meglio il nostro cammino in questo contesto».

Il primo appuntamento, con la tecnica del World Café, era mirato alla emersione degli asset già presenti sul territorio, da valorizzare in ottica promozionale e a cui affiancare proposte di riqualificazione culturale dell’intera comunità, pensando ad un raggio d’azione che vada oltre i confini propri del Comune. La seconda sessione si è basata sulla tecnica della costruzione delle buyer personas e ha avuto l’obiettivo di individuare l’utenza verso cui indirizzare le singole azioni di promozione turistica, partendo proprio dai punti di forza del territorio, arricchiti da nuovi spunti costruttivi.

Eventi, tipicità, chilometro oppure storia, arte e cultura, sport, ecoturismo: questi ed altri sono i macro-cluster emersi dal primo incontro sui quali far leva per lo sviluppo di Venarotta. Il target individuato vede in testa le giovani famiglie in cerca di svago e le coppie amanti di natura e relax ma non mancano i turisti stranieri che hanno voglia di immergersi in un’Italia ancora intatta e autentica.

All’intero percorso hanno partecipato attivamente circa 30 cittadini che si sono lasciati coinvolgere dall’entusiasmo. Tra essi anche diversi stakeholders, come proprietari di strutture ricettive, guide ambientali, titolari di aziende agricole e di esercizi commerciali, piccoli imprenditori. Tutti hanno portato la loro visione dando un importante contributo al lavoro svolto.

L’occasione è stata utile anche per riflettere sui bisogni che questo territorio ha e sulle innovazioni che dovrebbe introdurre al fine di risultare più appetibile sia all’occhio del turista, sia a quello degli abitanti dei comuni limitrofi – dell’ascolano o della Riviera, ad esempio – che potrebbero essere invogliati a fare qualche chilometro in più per scoprire bellezze inaspettate.

I prossimi passi vedranno l’amministrazione impegnata a costruire le azioni, basate proprio sui risultati emersi dai due workshop. A conclusione di tutto l’iter, cittadini e stakeholder verranno invitati a un evento di presentazione finale che si svolgerà in primavera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X