facebook rss

Dalla Fondazione Carisap: una Tac,
70mila mascherine e un’area
per l’ospedale da campo

EMERGENZA CORONAVIRUS - Stanziati 400.000 euro per l'acquisto di apparecchiature e dispositivi per contrastare l’emergenza. Altre 10.000 mascherine alle associazioni. Messa a disposizione un'area a Grottammare dove potenziare le terapie intensive
Print Friendly, PDF & Email

In questi momenti difficili si moltiplicano, in ogni parte del Paese, i gesti di solidarietà per sostenere e per fronteggiare un’emergenza che ogni giorno vede sul campo donne e uomini impegnati, con diverse responsabilità, nella dura lotta al Coronavirus. La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli, in costante contatto con Asur Marche e in particolare con i dirigenti di Area Vasta 5, ha messo a disposizione uno stanziamento economico di 400.000 euro e le proprie risorse organizzative e gestionali per l’acquisto di apparecchiature e dispositivi utili a contrastare l’emergenza.

Il Consiglio di amministrazione della Fondazione, dopo una attenta analisi delle urgenze segnalate da Area Vasta 5, ha deliberato l’acquisto di un macchinario per la tomografia assiale computerizzata (Tac), e di 60.000 mascherine sia chirurgiche e sia modello FFP2, riservando una sinergica attenzione agli ospedali “Mazzoni” di Ascoli e “Madonna del Soccorso” di San Benedetto.

Ulteriori 10.000 mascherine chirurgiche, acquistate dalla Fondazione, vengono donate alle organizzazioni iscritte a Bottega del Terzo Settore, che provvederà a dare informativa delle modalità di distribuzione dei dispositivi tramite i propri canali di comunicazione. Il presidente della Fondazione, Angelo Davide Galeati, ha confermato che la Fondazione metterà gratuitamente a disposizione l’area di proprietà ubicata nei pressi dello svincolo dell’autostrada A14, nel Comune di Grottammare che potrebbe risultare idonea alla realizzazione di un ospedale da campo per il potenziamento delle terapie intensive nell’area Marche Sud.

Terminata la fase di emergenza sanitaria, la Fondazione indirizzerà prioritariamente i propri interventi a beneficio delle organizzazioni del Terzo Settore, dando priorità agli enti che operano in ambito socio-sanitario per garantire la continuità dei servizi essenziali.

 

Sostieni Cronache Picene

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Picene lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT24F0847413502000000005641
  • Intestatario: Cronache Picene S.r.l - Banca: BCC di Ascoli Piceno


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X