Quantcast
facebook rss

Cento telefonate al giorno,
1.400 persone e negozi controllati,
le denunce sono tre

EMERGENZA CORONAVIRUS - Grande lavoro a Grottammare per la Polizia Municipale. Il comandante Stefano Proietti: «Le persone si stanno adeguando, ma c’è ancora qualcuno che affronta la questione in maniera superficiale»
...

Stefano Proietti, comandante della Polizia Municipale

La Polizia Municipale di Grottammare archivia il mese di marzo con oltre 1.400 controlli effettuati tra persone e attività commerciali che hanno portato a tre denunce per non aver rispettato le regole del decreto “Io resto a casa” in vigore dal 9 marzo, ovvero per essere uscite di casa senza motivi di necessità. Sono due, a volte tre le pattuglie della Municipale che ogni giorno si muove sul territorio comunale, anche di sera, coordinandosi con le altre forze dell’ordine.

«E’ un buon risultato – analizza il comandante della Polizia Municipale, tenente colonnello Stefano Proietti – perchè non è semplice e richiede tempo uniformarsi a condizioni di vita così restrittive, ma le persone si stanno adeguando, anche se c’è ancora una piccola parte della popolazione che affronta la questione in maniera superficiale. Nel primo periodo – racconta – abbiamo ricevuto anche cento telefonate al giorno di richiesta di informazioni e questo significa presa di coscienza e volontà di rispettare le regole. Oggi ne riceviamo la metà – conclude – e alcune si riferiscono a segnalazioni civiche di presunte violazioni che poi andiamo a verificare».

Il tenente colonnello Proietti durante i controlli

Esclusivamente per motivi di lavoro, salute e acquisto beni di necessità, gli spostamenti devono essere dichiarati attraverso una autocertificazione corredata, dove possibile, dalla documentazione relativa alla causa dello spostamento. Le verifiche avvengono al momento del contrllo o successivamente. Il nuovo modello di autocertificazione è scaricabile anche dal sito del Comune di Grottammare. Sito su cui è anche possibile controllare l’elenco delle attività commerciali – al dettaglio e di servizi alle persone – che operano online e che possono “raggiungere” i cittadini nelle loro abitazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X