Quantcast
facebook rss

Nei piccoli Comuni
buoni spesa e mascherine
consegnati a casa da Vigili urbani,
consiglieri comunali e Protezione Civile

EMERGENZA CORONAVIRUS - Il sindaco di Offida, Luigi Massa: «Abbiamo scelto questa modalità di distribuzione sia per evitare lo spostamento dei beneficiari sia per tutelare la loro privacy». L'appello di Sara Moreschini, primo cittadino di Appignano: «Non uscite, una leggerezza vanificherebbe ogni sforzo fatto fino a oggi»
...

Luigi Massa, sindaco di Offida, e Sara Moreschini di Appignano del Tronto

Saranno gli agenti della Polizia Municipale a provvedere alla consegna dei buoni spesa a Offida, dove saranno spendibili fino al 31 maggio nelle locali attività commerciali che hanno dato la loro disponibilità. «Praticamente tutte», precisa il sindaco Luigi Massa che aggiunge: «Abbiamo scelto questa modalità di distribuzione sia per evitare lo spostamento dei beneficiari sia per tutelare la loro privacy».

I buoni sono da 175 euro per i nuclei familiari composti da una persona, 275 euro se con 2 persone, 325 euro con 3 persone e 425 euro con 5 persone o più.

«Sarà emesso nel più breve tempo possibile e compatibilmente con le procedure – continua Massa – un nuovo avviso per l’assegnazione di altre risorse al quale, ovviamente, non potranno partecipare quanti avranno già ricevuto i buoni nella prima fase».

E’ partirà anche la distribuzione di 2300 mascherine in tessuto non tessuto, una per ogni nucleo famigliare, effettuata dal personale comunale riconoscibile facilmente dai cittadini. Il Comune ha provveduto ad acquistare i presidi di protezione da un’azienda del territorio grazie alla donazione di altre imprese di Offida.

Controlli delle forze dell’ordine sulle strade di Appignano

Il sindaco di Appignano del Tronto, Sara Moreschini, rinnova l’appello ai cittadini  di restare in casa e uscire solo per fare approvvigionamenti o per motivi di salute, rispettando le norme di sicurezza imposte dal Governo.

«Iniziano ad arrivare belle giornate – dice il sindaco – con temperature miti e piacevoli. A tutti piacerebbe uscire, ma non possiamo assolutamente farlo, è vietato. Commettere delle leggerezze vanificherebbe ogni sforzo fatto fino a oggi, dobbiamo essere responsabili e non sfidare la salute».

Con una delibera di Giunta smart è stato dato il via libera alla variazione del bilancio per 2.500 euro che  sommati alla donazione di 500 euro da parte della Asd Polisportiva Appignano del Tronto. «Saranno utilizzati per acquistare mascherine protettive da donare 2 per famiglia.  a tutti i nuclei familiari residenti ad Appignano», spiega la Moreschini.

Consiglieri comunali e volontari della Protezione Civile e i consiglieri comunali provvederanno nei prossimi giorni alla distribuzione di 2 mascherine per ogni famiglia (oppure 1 mascherina per i nuclei familiari composti da una sola persona) in pieno rispetto delle norme igienico sanitarie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X