Quantcast
facebook rss

La fila negli uffici postali
«Agli sportelli solo operazioni
essenziali e indifferibili»

ASCOLI - I consigli di "Poste Italiane" dopo la protesta della lettrice di "Cronache Picene" costretta a una fila di tre ore sotto il sole, poi rivelatasi inutile
...

«Invitiamo i cittadini di Ascoli, in questo momento, all’utilizzo dei canali digitali (poste.it e app) e degli ATM Postamat, limitando l’accesso agli sportelli postali per le sole operazioni essenziali e indifferibili. Lo scrive in una nota Poste Italiane, in riferimento all’articolo pubblicato martedì 7 aprile da Cronache Picene in cui si riportava la protesta di una lettrice costretta “a tre ore di fila sotto il sole”.

«In ottemperanza ai provvedimenti governativi sull’emergenza sanitaria – aggiunge Poste Italiane – stiamo garantendo il servizio su tutto il territorio nazionale nel rispetto della tutela della salute del proprio personale e di tutti i cittadini, con un numero omogeneo di uffici postali aperti in proporzione agli abitanti di ciascun Comune».

La lettrice di Cronache Picene che ha manifestato il disagio, auspicava anche l’apertura di un ufficio decentrato, magari nel quartiere di Monticelli, e chiudeva il suo intervento affermando che si sarebbe presa un’altra mezza giornata di ferie per riprovare, dopo il primo tentativo andato a vuoto, a spedire un pacco. Ce l’avrà fatta?

Poste, tre ore in fila sotto il sole: scatta la protesta degli utenti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X