Quantcast
facebook rss

Famiglie in difficoltà:
dopo la Pepsi doni anche
da Barilla, Si.Ste.Co e Sbizzurà

EMERGENZA CORONAVIRUS - Si moltiplicano le iniziative delle imprese per rendere meno difficile la chiusura della "fase 1". Le parrocchie si adoperano nella fase di distribuzione dei beni
...

La consegna dei generi alimentari

Gara di solidarietà tra le imprese del territorio sul fronte Coronavirus. Dopo la PepsiCo Beverages Italia, che ha fatto un’ingente donazione di snack e bevande consegnate alle associazioni benefiche del territorio tramite la Protezione civile provinciale per la distribuzione alle famiglie in difficoltà, scende in campo anche la Barilla ed altre realtà del territorio, che sebbene abbiano dato disponibilità in altre forme per essere vicini alla popolazione, hanno risposto all’appello della Fisa dando seguito alle tante richieste arrivate dal territorio specialmente sotto il periodo pasquale, veicolate da grandi realtà parrocchiali come la Sacra Famiglia di Porto d’Ascoli e Sant’Antonio di Padova di Ascoli.

La Barilla ha donato svariato materiale dopo un primo contatto con la responsabile delle risorse umane Paola Argìa e grazie alla disponibilità del direttore di stabilimento centro-sud Alejandro Murillas. Materiale che è stato poi consegnato dai volontari di Protezione Civile della Fisa. Non va dimenticata la generosità della Si.Ste.Co che ha permesso con la sua donazione di consegnare i primi pacchi alimentari e far fronte nell’immediato all richiesta d’aiuto di diverse famiglie e la disponibilità di Alfonso Trevisani, titolare dello Sbizzurà, che ha messo a disposizione il proprio mezzo refrigerato per recuperare una partita di fragole anche esse già consegnate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X