Quantcast
facebook rss

Patatine, snack e bevande
donate dalla “PepsiCo Beverages Italia”
ai Comuni del Piceno

EMERGENZA CORONAVIRUS - Due tir sono giunti a Grottammare stoccando la merce nel magazzino messo a disposizione da Flavio Vespasiani, grottammarese come il rappresentante della multinazionale Marco Esposito: entrambi svolsero un ruolo determinante anche in occasione del sisma
...

 

I volontari della Protezione Civile davanti a uno dei tir spediti nel Piceno dalla “Pepsi”

Ingente donazione della “PepsiCo Beverages Italia srl” per le famiglie in difficolta della provincia di Ascoli. Si tratta di 45.760 pacchetti di patatine e di 34.776 bottiglie di varie dimensioni e gusti di bevande. Due terzi sono destinati a tutti i Comuni del Piceno (in  base al numero degli abitanti) e un terzo alle strutture operative di Protezione Civile che operano sul territorio, il cui referente provinciale dei vari gruppi comunali è Andrea Sebastiani.

Al Comune di Grottammare sono stati assegnati 4.800 pacchetti di snack e 3.960 bottiglie di bevande che, nei prossimi giorni, in accordo con l’Amministrazione comunale, verranno ripartiti alle quattro organizzazioni che si stanno adoperando per supportare le famiglie grottammaresi in difficoltà: le Caritas delle parrocchie di San Pio V, Gran Madre di Dio e Madonna della Speranza e l’Associazione I Care.

Proprio Grottammare ha offerto il necessario supporto logistico e di volontariato per stoccare la merce che è giunta a bordo di due tir e che è stata depositata nel magazzino concesso a titolo gratuito dal grottammarese Flavio Vespasiani, già in supporto della Protezione Civile nel post sisma del 2016. A quel tempo fu determinante il contatto con un altro grottammarese, il rappresentante della multinazionale americana Marco Esposito, il quale ha nuovamente offerto alla Protezione Civile provinciale la disponibilità di “PepsiCo” alla donazione di generi di conforto per la popolazione, colpita questa volta dall’emergenza Coronavirus.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X