Quantcast
facebook rss

Ranieri e Sankoh, due armi in più
per il gran finale dell’Ascoli
se il campionato ripartirà

SERIE B - Il terzino giunto in prestito dalla Fiorentina è guarito dopo l’operazione al malleolo sinistro e anche il guineano è pronto per dare il suo contributo. Del portiere Provedel l’ultimo gol al "Del Duca"
...

Ranieri a terra dopo lo scontro: il terzino non ha più giocato

di Bruno Ferretti

Se il campionato di Serie B dovesse ripartire (restano però diversi ostacoli da superare) l’Ascoli potrà contare su due giocatori in più: il difensore sinistro Luca Ranieri e il mediano Baissama Sankoh. Il primo è giunto in prestito dalla Fiorentina e fin qui ha potuto giocare una sola partita, quella vittoriosa dell’1 febbraio scorso a Livorno con Abascal in panchina. Il centrocampista guineano, invece, non ha mai giocato. L’Ascoli lo ha ingaggiato quando lui si è liberato del proprio contratto con il Caen, in Francia, dove ha giocato gli ultimi tre campionati.

In pratica un parametro zero che potrebbe risultare utile alla causa bianconera sul piano della grinta e dell’aggressività nelle ultime undici partite. Le caratteristiche di gioco di Sankoh, nonché la sua struttura fisica, ricordano molto Addae che sarebbe rimasto volentieri per il sesto anno consecutivo, ma non ha avuto la possibilità di riuscirci perché l’Ascoli ha deciso di privarsene. Prima di firmare il nuovo contratto Sankoh è stato sottoposto ad una serie di visite mediche per verificare la sua idoneità fisica.

Sankoh alla firma del contratto

Tornando a Ranieri, va detto che in uno scontro di gioco con il difensore avversario Morelli nei minuti finali, ha riportato una frattura al malleolo sinistro e si è dovuto subito fermare. Dopo due mesi di convalescenza Ranieri è guarito e scalpita per tornare in campo. A Livorno ha disputato una eccellente partita risultando fra i migliori in campo e meritando gli elogi dei tifosi bianconeri presenti. È pressoché certo che Abascal, nel momento in cui si dovesse ripartire, lo schiererà di nuovo come difensore sinistro al fianco di Gravillon.

È previsto per questo fine settimana il rientro alla base di Ninkovic dalla Serbia che dovrà osservare un periodo di quarantena (due settimane) prima di toccare il pallone. Ninkovic è uno dei bianconeri che andranno in scadenza di contratto al termine del campionato e pertanto dovrà decidere prima cosa fare.

Una curiosità: se il campionato di B dovesse essere sospeso definitivamente, l’ultimo gol visto al “Del Duca” resterebbe quello realizzato di testa dal portiere Provedel della Juve Stabia il 7 febbraio scorso all’ultimo minuto della partita conclusasi 2-2 complice un errore in uscita del bianconero Leali. Uno dei risultati deludenti ottenuti dall’allenatore Stellone, ora in vertenza economica con la società di Corso Vittorio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X