Quantcast
facebook rss

Ponti: via ai lavori per quello di Venarotta,
poi tocca a quello di Castel di Lama

ASCOLI - Interviene Sergio Fabiani, presidente della Provincia, che spiega come il costo per il "Cerreto-Monsampietro" è di 263.000 euro, mentre per risolvere il problema della struttura sulla Provinciale Ancaranese, al confine Marche-Abruzzo, occorre concertare gli interventi con la Provincia di Teramo
...

«Strade, scuole e infrastrutture costituiscono da sempre una priorità assoluta per l’Amministrazione provinciale e chi mi conosce sa bene che preferisco parlare con i fatti cercando di trovare soluzioni concrete, con il supporto dei  consiglieri provinciali, alle problematiche attivando le migliori sinergie istituzionali per il bene comune».

Il ponte sulla Ancaranese tra Marche e Abruzzo

Lo afferma Sergio Fabiani, presidente della Provincia di Ascoli, che interviene anche per fare chiarezza dopo la polemica dei giorni scorsi riguardante il ponte conosciuto come quello di “Castel di Lama”, ma in realtà situato sulla Provinciale Anacaranese, al confine tra i territori provnciali di Ascoli e Teramo.

La polemica l’ha sollevata “Italia Viva” lanciando un appello «agli organi preposti» denunciando «una situazione insostenibile». A scendere in campo son stati Claudio Bellini, rappresentante dell’Unione dei Comuni, i coordinatori territoriali Maria Stella Origlia e Gianluca Pompei e anche il consigliere regionale Fabio Urbinati.

«Consegnamo (lunedì 11 maggo, ndr) i lavori alla ditta incaricata di costruire il nuovo ponte di Cerreto-Monsampietro nel Comune di Venarotta. Il contratto – spiega Fabiani – prevede la consegna entro sei mesi, tuttavia siamo fiduciosi che l’opera venga terminata in tempi più brevi. Per il finaziamento dell’opera abbiamo reperito i 263.000 euro all’interno del bilancio con il piano delle alienazioni approvato dal Consiglio provinciale. Il nuovo ponte in acciaio – prosegue – sarà costruito in modo da armonizzarsi con il ponte in muratura sottostante, e i carichi dovuti al transito dei veicoli saranno sopportati interamente dalla nuova struttura, mentre il ponte esistente sarà soggetto solo al proprio peso».

Sergio Fabiani

«Per quanto riguarda il ponte sulla Provinciale Ancaranese, le cui necessità di adeguamento e miglioramento funzionale sono ben note alla Provincia di Ascoli, vorrei ricordare che la struttura si trova al confine tra Marche e Abruzzo e che, pertanto, la responsabilità di manutenzione è di competenza per metà della Provincia di Ascoli e per metà della Provincia di Teramo, con la quale vanno concertati tutti gli interventi».

«Nell’occasione ricordo che dopo la tragedia del Ponte di Genova, i nostri tecnici del Servizio Viabilità inviarono al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il monitoraggio sullo stato di tutti ponti della rete viaria di competenza, circa 960 km. L’obiettivo era verificare e richiedere le risorse necessarie per la messa in sicurezza e manutenzione straordinaria delle strutture di competenza. Compreso il ponte sulla Ancaranese – dice Fabiani – per il quale la Provincia ha eseguito monitoraggi con prove di carico, statiche e dinamiche e sui materiali. Il ponte è stato inoltre oggetto di vari sopralluoghi, anche recentissimi e di interventi sull’asfalto operati nel tratto piceno di competenza. Proprio pochi giorni fa, abbiamo anche preso nuovi contatti con la Provincia di Teramo per individuare soluzioni di intervento volte ad incrementare la sicurezza e la fruibilità della struttura».

«Auspico – la conclusione del presidente della Provincia di Ascoli – che il consigliere Urbinati, oltre a sollevare questa questione sulla stampa, possa essere di supporto per portare a compimento  un percorso complesso che richiede ingenti risorse, ponderate soluzioni tecniche e la concertazione tra due Province e due Regioni diverse».

Preoccupa il ponte sul Tronto “Italia Viva”: «Garantire sicurezza Pensiamo ad una nuova struttura»

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X