Quantcast
facebook rss

Santa Rita, al tempo del Covid
la preghiera alla Santa
dei casi impossibili

ASCOLI - Brecciarolo festeggia la patrona della parrocchia dal 22 al 24 maggio. A causa delle restrizioni dovute alla pandemia, sono sospese tutte le manifestazioni civili ma non quelle religiose
...

Brecciarolo festeggia in modo solenne la patrona della parrocchia, Santa Rita da Cascia, il prossimo 22 e 24 maggio. Ovviamente, a causa delle restrizioni dovute alla pandemia, sono sospese tutte le manifestazioni civili e ci si limiterà a quelle religiose.

ll vescovo Giovanni D’Ercole (foto Vagnoni)

Le celebrazioni inizieranno venerdì 22 maggio con le messe alle ore 8, 11 e 17,30. Al termine della messa delle 17,30 (che sarà trasmessa anche in streaming sul canale YouTube Parrocchia Monticelli e sulla pagina facebook Brecciarolo in festa – in onore di Santa Rita) ci sarà anche la supplica a Santa Rita. Venerdì sera alle 21 il rosario a davanti alla chiesa sarà trasmesso anche in streaming sugli stessi canali.

Domenica 24 la prima messa alle 8 celebrata da don Daniele De Angelis cui seguirà, alle 11, quella presieduta dal parroco emerito Benito Masci. Alle 18 la messa solenne del vescovo Giovanni D’Ercole. In tutte le celebrazioni ci sarà la benedizione delle rose, il fiore simbolo di Santa Rita. Le rose, sanificate, saranno distribuite dai volontari. Se le condizioni atmosferiche lo permetteranno, le messe di domenica alle 11 e alle 18 saranno celebrate all’aperto nello spazio del giardino antistante il Circolo.

In questo periodo di pandemia, in cui non mancano le invocazioni di preghiera e richiesta di aiuto. E proprio Santa Rita, conosciuta come la santa dei casi impossibili e disperati, durante la sua esistenza curò i malati di peste nel lazzaretto di Roccaporena.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X