Quantcast
facebook rss

Preso l’uomo che ha investito
e ucciso il ciclista a Monsampolo

MONTEPRANDONE - La Polizia Stradale lo ha trovato poche ore dopo l'incidente, avvenuto a Stella di Monsampolo, e costato la vita al 59enne di Centobuchi. Gli agenti erano sulle tracce di un Suv rosso bordeaux con il parabrezza sfondato. Aperto a carico dell'uomo un fascicolo per omicidio stradale e omissione di soccorso
...

E’ stato trovato nella notte dalla Polizia Stradale di Ascoli l’uomo alla guida dell’auto che nella tarda serata di ieri, 23 maggio, ha investito il ciclista di 59 anni senza fermarsi a prestare soccorso.

Il 59enne è morto sul colpo nell’impatto avvenuto a Stella di Monsampolo, nei pressi della pista ciclabile che scorre vicino alla rampa d’accesso della superstrada Ascoli-mare.

A carico del conducente del mezzo è stato aperto un fascicolo per i reati di omissione di soccorso e omicidio stradale.

Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Gabriele Quaranta.

Gli agenti al comando di Luca Iobbi erano sulle tracce di un Suv di medie dimensioni di colore rosso bordeaux con il parabrezza sfondato e la parte anteriore seriamente danneggiata.

Il mezzo è stato trovato a Centobuchi, all’interno di un garage.

La notizia della tragedia si è sparsa in un attimo nella vallata del Tronto dove l’uomo, originario di Monsampolo ma residente nella vicina Centobuchi di Monteprandone, ha perso la vita.

Sul luogo dell’incidente sono immediatamente accorsi i sindaci Massimo Narcisi, di Monsampolo, e Sergio Loggi di Monteprandone.

Ha le ore contate il “pirata” che ha travolto e ucciso il ciclista: la Polstrada ha individuato il suv

 

Travolto e ucciso in sella alla bici: è caccia al “pirata”, sulle sue tracce la Polizia Stradale

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X