Quantcast
facebook rss

Campus scolastico,
l’opposizione incalza:
«Occorre chiarezza»

OFFIDA - Il gruppo di minoranza "Obiettivi comuni per Offida" sprona l'amministrazione sul nuovo polo di via della Repubblica: «A quattro anni dal sisma non ci sono ancora tempistiche. Che fine farà la vecchia struttura?». Le proposte
...

di Simone Corradetti

Il gruppo di minoranza “Obiettivi comuni per Offida”, non perde tempo a spronare l’amministrazione comunale capeggiata dal sindaco Luigi Massa. Al centro della discussione, il nuovo campus scolastico di via della Repubblica dove è previsto un consistente ampliamento della struttura,  rimasta chiusa per mesi a causa della presenza di amianto che andrà smaltito.

Gli spazi di via della Repubblica dove seorgerà il campus

«Abbiamo appreso dal sindaco  – tuonano dall’opposizione – che a distanza di quattro anni dal sisma, sono stati finalmente affidati i lavori di progettazione per il nuovo campus scolastico. Se dopo tutto questo tempo, siamo ancora alla fase progettuale, ci chiediamo quanto ancora occorra per poter veder realizzata un’opera cosi urgente ed importante per la nostra comunità».
«Non lo chiediamo solo all’Amministrazione, ma anche agli enti sovrapposti e ci piacerebbe fosse fatta chiarezza, soprattutto per i nostri ragazzi -continuano dall’opposizione-. Assieme a questa preoccupazione sui tempi di realizzazione, vista la bozza postata ieri sui social, ci chiediamo in primis quale sia il ruolo della vecchia struttura, lacunosa sotto vari profili: da quello energetico fino a  quello strutturale, perché purtroppo è stata chiusa a causa della presenza di amianto».
«Noi crediamo – incalzano da “Obiettivi comuni per Offida”– che un progetto cosi importante sia qualcosa da discutere con la popolazione, con gli insegnanti e con i bambini, attraverso un continuo confronto, perché al primo posto ci sono i bisogni e le esigenze dei ragazzi, soprattutto quando passano cosi tanti anni dall’annuncio di un nuovo campus alla sua realizzazione. Per questo crediamo che sia indispensabile e doveroso ripensare il campus scolastico nello spazio in cui si va ad inserire, e non come una serie di scatole affiancate alla struttura esistente».
«Occorre un progetto ad ampio spettro, con spazi verdi fruibili alla cittadinanza, piste ciclabili, una riqualificazione di via della Repubblica, con i suoi muri ad oggi purtroppo invasi da muschi, che di certo non rappresentano un bel biglietto da visita per i turisti -concludono dalla minoranza – . Occorrono anche dei laboratori, spazi di condivisione come auditorium, ma soprattutto punti di ritrovo per ragazzi che ad Offida, purtroppo da sempre, si trovano privi di uno spazio dedicato. E’ nostra intenzione spronare l’Amministrazione a rendere pubblici gli step progettuali, ad impegnarsi nel confronto, Perché un’opera cosi importante resta  per decenni, e darà un’impronta forte alla vita delle future generazioni».

Nuovo campus scolastico: firmato il contratto


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X