Quantcast
facebook rss

L’Ascoli Calcio chiede tempo
per pagare i fornitori:
piani di rientro

SERIE B - La società bianconera, alle prese con difficoltà economiche, aspetta tempi migliori. Che non saranno molto vicini
...

La sede dell’Ascoli Calcio in Corso Vittorio Emanuele

La difficile situazione finanziaria determinata dal Coronavirus si riflette inevitabilmente sul mondo del calcio mettendo in crisi le società con minori risorse. Ancor di più in un periodo senza introiti visto che si giocherà a porte chiuse.

L’Ascoli Calcio, come quasi tutte le altre società, sta cercando di contenere i costi. Taglio degli stipendi (sembra marzo e aprile), dipendenti in cassa integrazione e, ora, anche la sospensione dei pagamenti ai fornitori.

Ecco il testo della lettera inviata.

“Egregio fornitore, per via della contingenza economica negativa e della conseguente difficoltà , a causa della pandemia che ha colto tutti noi impreparati, la nostra società si trova in ritardo con i pagamenti. L’opera di razionalizzazione delle spese, da subito avviata , ha limitato sicuramente le uscite a fronte dell’azzeramento dei ricavi, ma si è rivelata, da sola, insufficiente a coprire i debiti preesistenti. Preso atto della difficolta della situazione, siamo giunti alla determinazione di avviare una decisa azione di risanamento al fine di garantire la solvibilità di impegni finanziari pregressi, affidando l’incarico al nostro ufficio che si occuperà di gestire al meglio, compatibilmente con le risorse finanziarie aziendali a disposizione, la situazione, non escludendo, da ultimo, la possibilità di ricorrere alla predisposizione di un piano di rientro. Confidando sin da ora nella Vs. comprensione e collaborazione, Vi anticipo che i tempi occorrenti per il completamento della predetta operazione di risanamento non saranno immediati. Ciò premesso, al fine di una più agevole e veloce ricostruzione della posizione, sarete convocati quanto prima possibile presso la nostra sede al fine di formulare congiuntamente una concreta proposta di rientro e di trovare insieme la migliore soluzione per entrambi e mantenere il rapporto commerciale per il quale siamo da sempre soddisfatti. Restiamo in attesa di un vostro cortese cenno di riscontro alla presente, ringraziandovi
anticipatamente”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X