Quantcast
facebook rss

In attesa dei verdetti, c’è chi guarda al futuro: a Colli confermato Amadio, Atletico Ascoli avanti con Filippini

CALCIO DILETTANTI - Mentre infuriano le prime polemiche in Serie D, il 3 giugno ci sarà un Consiglio decisivo per promozioni e retrocessioni. Nel frattempo alcune società cominciano a programmare la prossima stagione. In Promozione, l'Atletico Ascoli attende l'ufficialità del salto in Eccellenza dove l'attendono tre derby. In Prima Categoria la Cuprense saluta Carbone. In Seconda l'Atletico Porchia va avanti con Montingelli
...

di Salvatore Mastropietro

Se il calcio professionistico si sta organizzando per la ripresa dei campionati prevista per il mese di giugno, il calcio dilettanti si interroga invece sulla chiusura, già ratificata la scorsa settimana dal Consiglio federale della Figc. Le questioni aperte riguardano soprattutto i verdetti per procedere alla chiusura dei campionati.

La Lega Nazionale Dilettanti ha indicato le linee guida solo per quanto riguarda la Serie D e, in parte, i tornei di Eccellenza. Come prevedibile, questa prima proposta ha scatenato le polemiche delle società designate come retrocesse, che invece vorrebbero un blocco delle retrocessioni.

Paolo Cellini, presidente Figc Marche

E’ questa anche la posizione del Comitato Regionale marchigiano, presieduto da Paolo Cellini, che ha più volte parlato di promozioni per le prime in classifica dall’Eccellenza in giù. Qualche certezza in più potrà arrivare nel prossimo Consiglio federale in programma per il 3 giugno.

Aspettano con ansia le squadre picene. Dovrebbero beneficiare del salto di categoria Atletico Ascoli (girone B di Promozione), Castignano (girone D di Prima Categoria), Orsini (girone H di Seconda Categoria) e Castoranese (girone H di Terza Categoria).

Nonostante l’incertezza che ancora aleggia sul mondo dilettantistico, diverse società del Piceno sono già proiettate alla prossima stagione. Se per diversi – come si teme – dovrà esserci un ridimensionamento vista la situazione economica generale, per altri la programmazione del futuro non si ferma. Come spesso accade, sarà proprio l’attenta pianificazione dell’immediato domani a far ripartire in modo efficiente il grande apparato del calcio dilettanti.

Peppino Amadio, tecnico dell’Atletico Azzurra Colli

ECCELLENZA – L’Atletico Azzurra Colli è in attesa dei verdetti, ma tutto fa pensare che ci sarà la permanenza nel massimo campionato regionale. Sarebbe il giusto coronamento per la prima stagione a questi livelli della squadra rossoazzurra. Tuttavia, il cammino non è stato affatto semplice. Dopo una prima parte di campionato vissuta in coda alla classifica, i collesi si sono rialzati gradualmente, complice anche un’ambiziosa sessione di mercato di riparazione. Tra gli artefici di tutto ciò c’è senz’altro mister Peppino Amadio, subentrato in corsa ad Antonio Aloisi. La società del presidente Fioravanti ha annunciato di aver trovato l’accordo con il tecnico ex Servigliano per continuare il rapporto professionale. I numeri, d’altronde, parlano chiaro ed i 17 punti conquistati in 14 partite nella sua gestione sono una garanzia anche per l’immediato futuro. Nella prossima stagione si preannuncia un derby in più: oltre a quelli con Porto d’Ascoli e Grottammare, anche con l’Atletico Ascoli.

Stefano Filippini, trainer dell’Atletico Ascoli

PROMOZIONE – Conferme anche in casa Atletico Ascoli, dove si aspetta solo l’ufficialità della promozione in Eccellenza. Dopo un girone B sostanzialmente dominato, la società ascolana guarda avanti e vuole incrementare la qualità della programmazione sportiva a livello di prima squadra e di settore giovanile. Al centro del progetto tecnico ci saranno ancora l’allenatore Stefano Filippini – intervenuto nella nostra rubrica la scorsa settimana – e il direttore sportivo Mario Marzetti. Anche in questo caso i numeri (56 punti in 23 partite di stagione regolare) parlano chiaro e lo sanno bene i presidenti Romano Diamanti e Graziano Giordani (onorario), che stanno pensando anche a un rafforzamento della compagine societaria.

PRIMA E SECONDA CATEGORIA – Novità sulle guide tecniche arrivano anche tra le picene di queste due categorie. Nel girone D di Prima Categoria, la Cuprense ha annunciato la fine del rapporto professionale con mister Francesco Carbone. L’esperienza dell’ex calciatore dell’Ascoli e poi tecnico di Azzurra Colli e Montalto si interrompe dopo tre stagioni proficue dal punto di vista umano e tecnico. Al suo posto Matteo Marcaccio, sangiorgese, ex grainer di Sangiustese e Castelfidardo. In Seconda Categoria, invece, è arrivata una conferma da parte dell’Atletico Porchia, squadra del girone G. Dopo un ottimo campionato vissuto sempre a ridosso della zona playoff, la squadra di Montalto Marche ha annunciato il prolungamento del rapporto con mister Maurizio Montingelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X